Cose turche, la Sidigas rimonta il Besiktas ed espugna Istanbul

Cose turche, la Sidigas rimonta il Besiktas ed espugna Istanbul

11 ottobre 2017

Renato Spiniello – La Sidigas Avellino compie l’impresa alla Besiktas Akatlar Arena di Istanbul battendo i turchi di coach Usuf Sarica vice campione di Turchia. I bianconeri partono forte nella propria tana con i parziali che schizzano in alto grazie alle triple dei vari Strawberry e Weems. La Scandone non è da meno e risponde con Jason Rich e con un ritrovato Filloy, che chiudono il match rispettivamente con 21 e 17 punti a referto. Bene anche Fitipaldo, Leunen e Fesenko. Partenza sprint per i biancoverdi che si piazzano subito in testa al girone, espugnando il campo più difficile dell’intero lotto.

Primo quarto 31-23 Fesenko in avvio di gara tramuta in punti tutto ciò che orbita sopra il ferro, i turchi tuttavia mantengono il vantaggio grazie a Lima, Diebler e Weems. Per i biancoverdi si sbloccano anche Fitipaldo, Rich e Leunen, gli ultimi due da oltre l’arco. Il Besiktas conserva il +1 (16-15). Parziali subito alti, favoriti dalle buone percentuali dal campo delle due squadre. Sul gioco da 3 punti completato da Strawberry e la tripla di Weems, i bianconeri hanno il primo allungo della serata. N’Diaye ci mette una pezza dalla lunetta, Rich fa tornare sotto i lupi. Le triple però ristabiliscono il vantaggio locale, l’alley-oop sull’asse Filloy-N’Diaye chiude il primo quarto.

Secondo quarto 17-24 Sanli rompe l’equilibrio dopo i 2′ di riposo, Avellino risponde dalla distanza con Filloy. Subito timeout turco. In uscita Geyik ne aggiunge altri 3, così come l’italoargentino della Sidigas, glaciale finora dalla distanza. Gelido da 3 però anche Dj Strawberry, che mantiene un relativo vantaggio, nonostante il buon apporto alla gara di Fesenko, Filloy e Leunen. Altro timeout, questa volta irpino. Si rientra con le triple di Fitipaldo e Leunen. Scandone a -5 e Sarica chiama i suoi a colloquio. L’ultimo minuto è tutto di marca irpina: 48-47, lupi a testa alta alla Besiktas Akatlar Arena.

Terzo quarto 16-27 Gli ospiti riprendono da dove avevano cominciato, è Rich a suggellare la rimonta biancoverde. Dall’angolo arriva l’ennesima tripla della gara, a firma di Fitipaldo. Fesenko giganteggia nel pitturato e, al netto della solita bomba di Strawberry, la Scandone trova il massimo vantaggio con Leunen (53-58). I tiri da 3 grandinano anche dalle mani di Weems e D’Ercole, mentre Wells preferisce andare in penetrazione. Scout alla mano le due squadre hanno tirato con quasi il 60% dalla distanza finora. L’inerzia della gara è però tutta per gli avellinesi, che con Dez Wells raggiungono perfino la doppia cifra di vantaggio, che resta inalterata fino alla terza sirena (64-74).

Ultimo quarto 16-12 Avellino difende bene ma sbaglia in attacco. Si segna col contagocce in questa fase. Il Besiktas rompe l’equilibrio solo in lunetta e solo dopo oltre 3′ di gioco. La Scandone, invece, non segna più e i turchi approfittando dei campani in bonus trovano il pareggio. Filloy dalla carità dà finalmente ossigeno ai suoi (74-76). Strawberry però fa harakiri regalando 3 liberi a Fitipaldo: tutti in fondo alla retina. Falli esauriti anche per i turchi, con Filloy che si ripresenta dai 5.75 e fa 81 a 74. Il gameset tarda ad arrivare, ci pensa Filloy a chiudere la contesa. 86-80: la Sidigas debutta con una vittoria pesantissima.