Basket/D: Nocera resta un tabù, il Cab Solofra cade contro la Folgore

Basket/D: Nocera resta un tabù, il Cab Solofra cade contro la Folgore

20 marzo 2017

Folgore Nocera: Torre 2, Pepe, Boccia 7 , Bruno 8, Petti 5, Fontanella 27, Zarra, Scardone 6, Vallano 1, Abenante 19 All.: Palomba

Cab Solofra: Bennet, Bellucci, Esposito 20, Coppola 7, Izzo 3, Cantelmo 1, Cavalluzzo 24, Di Lauro 6, Cerullo, Iannicelli 9, Tammaro n.e. . All.: Iannaccone L.

Ass. All.: Iannaccone M.
Arbitri: Riccardi e Mattera di Napoli
Parziali: 13-22, 35-31, 51-57

Il Global United Logistic Cab Solofra cade nell’undicesima giornata di ritorno sul campo della Folgore Nocera per 75-70. Non bastano i 24 punti di Cavalluzzo ed i 20 di Esposito ad evitare una sconfitta maturata nella ripresa quando la compagine salernitana ingrana le marce alte in attacco trascinata da un positivo Fontanella, top scorer del match con 27 punti.

Due triple inaugurano la serata della capolista con Coppola e Iannicelli che non sbagliano dalla distanza. La Folgore riequilibra il match on un minibreak di 4-0 chiuso da Scardone (6-6 al 4’39;). Il Cab attacca bene la zona avversaria con Cavalluzzo ed Esposito. Il capitano gialloblu colpisce per due volte consecutive mentre la guardia beneventana arriva comodamente al ferro (9-19 al 9’39;).

Nocera pesca con Fontanarosa un paio di giochi da tre punti che provano a mascherare gli errori in attacco. Iannaccone alza il quintetto schierando contemporaneamente Izzo e Di Lauro i punti per gli irpini arrivano dai 6,75 metri con Iannicelli (19-27 al 14’39;). I centimetri di Scardone e Vallano aprono l’area solofrana con rimbalzi e secondi tiri che portano al canestro della rinnovata parità (27-27). A chiudere il parziale é Di Lauro dalla lunetta  mentre Cavalluzzo riconsegna le quattro lunghezze di distanza all’intervallo.

Da dimenticare é il rientro dagli spogliatoi per il Cab che incassa un break di 8-0 chiuso dal contropiede di Fontanella che vale il 39-35 sul tabellone. La precisione di Esposito é una manna dal cielo con l’ala che insacca la terza tripla di serata ma la difesa nocerina obbliga a qualche palla persa di troppo gli avversari. Cresce la fiducia della Folgore che produce tiri dalle buone percentuali: i locali arrivano a toccare anche il +8 (45-53 al 28’39;). Sulla sirena del terzo periodo Solofra riduce lo strappo col tocco a rimbalzo del solito Esposito che colpirà ancora da tre punti in apertura di quarta frazione.

I biancoviola riescono a respingere l’offensiva dei viaggianti che si riportano sul 58-63 con Cavalluzzo che arriva fino al ferro. Ad esser premiata é la maggiore energia di Nocera sulle palle vaganti e sui rimbalzi. Fontanella pesca Bruno nell’angolo che non tradisce le attese. Lo stesso vale per Iannicelli e Cavalluzzo che riaprono il match con due triple consecutive a 19′ dalla sirena finale (70-68).

Abenante e Fontanella fanno 2/2 dalla linea della carità che decretando così il successo.