Esordio col botto per la Sidigas a stelle e strisce: Cantù s’inchina al PalaCarrara

Esordio col botto per la Sidigas a stelle e strisce: Cantù s’inchina al PalaCarrara

6 ottobre 2018

Renato Spiniello – Esordio col botto per la nuova Sidigas Avellino targata Vucinic. Il coach serbo si prende il derby degli esordienti dell’est contro Evgeny Pashutin, alla sua prima in campionato con la Red October Cantù, dopo aver disputato i preliminari di Basketball Champions League.

Sul neutro di Pistoia (PalaDelMauro squalificato), i lupi della palla a spicchi sfiorano quota 100, segnando 98 punti e portando in doppia cifra tutto il quintetto base (32+15 per Caleb Green, 21 e 13 assist per Cole, 15 con 3 triple per Nichols, 12+10 per Costello e 11 per Sykes). Ai brianzoli, che hanno rinunciato per infortunio a Davon Jefferson, non bastano Udanoh (19 punti), Gaines (17) e Blakes (14).

Primo quarto 32-20 E’ biancoblù il primo break della gara, Tony Mitchell evidenzia tutte le disattenzioni difensive della Sidigas, che riesce però a impattare sul 5 pari grazie a Green e Costello. Segue lo 0-4 griffato Gaines, con i biancoverdi costretti ancora a inseguire (7-9). La tripla dall’angolo di Green vale la momentanea rimonta, ma Cantù risponde dalla lunetta con Mitchell (10-14). A metà quarto si accende la stella di Cole e i lupi si rifanno avanti. Gli applausi però sono tutti per Caleb Green che, alla prima sirena, sfonda già quota 19 punti con 4 triple su 5 a referto. Nel finale spazio a capitan D’Ercole e alle stoppate di N’Diaye. Scandone a +12 al 10′.

Secondo quarto 26-26 Sykes e Gaines dopo la prima mini pausa. Nichols si aggiunge al festival delle triple, ma il rebus Gaines resta di difficile risoluzione per la difesa biancoverde. Vucinic stoppa il cronometro per correggere qualcosa, ma al rientro in campo è ancora il 28 biancoblù a bucare la retina (38-28). Pessima uscita di timeout per i lupi che si prendono il break canturino interrotto dai primi punti su azione di Norris Cole (44-32). Le palle perse (9 contro 1) evitano tuttavia il tracollo alla truppa di Pashutin, che risale la china fino al -5. Nichols e Cole non ci stanno, torna a referto anche Green e la Sidigas in un amen ritrova il +12. 58-46 a metà tempo.

Terzo quarto 22-19 Costello e Udanoh aprono la ripresa. Il lungo della Scandone si ripete due volte in pochi minuti, rispondendo alla tripla di Gaines. Timeout Cantù, che esce bene dal minuto di sospensione, ma ci pensa la solita bomba di Cole a stoppare le velleità ospiti. L’ex Nba si prende la scena in questa fase di gara e ristabilisce la doppia cifra di distacco tra le due formazioni (71-60). Al referto si aggiunge anche Filloy, primo italiano a segno dell’intero campionato. Dentro anche N’Diaye, che limita l’attacco canturino permettendo il break decisivo ai suoi. +15 Sidigas alla terza sirena.

Ultimo quarto 18-16 La Red October è tutta Gaines e Udanoh, Vucinic non vuole cali di concentrazione e chiama i suoi a raccolta. La reprimenda dà i suoi frutti perché i lupi si riportano a +14 (86-72). Tavernari intanto fa en plein di falli e deve uscire dalle rotazioni. Green continua ad avere la mano caldissima dalla distanza, la quinta tripla del match dell’ex Trabzonspor ha toni ferali per i brianzoli. Anche Nichols ci mette del suo e sul +18 scorrono i titoli di coda al PalaCarrara. Nel finale se la prende con calma la banda Vucinic, che chiude con 98 punti contro gli 81 di Cantù.


Commenti

  1. […] Successo all’esordio per coach Nenad Vucinic e i suoi ragazzi: al PalaCarrara di Pistoia la Sidigas Avellino conquista la prima vittoria stagionale 98-81. […]