Basket, Sakota ‘chiama’ Lakovic: ritorno di fiamma per Fells

22 luglio 2014

Avellino – Nelle intenzioni di coach Frank Vitucci, l’ossatura della nuova Sidigas Avellino dovrebbe essere pronta entro le prossime due settimane. Chiusi gli accordi con Adrian Banks e O.D. Anosike, il tecnico biancoverde con il diesse Antonello Nevola è alla caccia delle ultime pedine che completeranno lo starting five di Avellino nel prossimo campionato di A, il quindicesimo consecutivo per la ‘beneamata’ nella massima serie. Almeno tre le trattative avanzate tra la società avellinese e i ‘papabili’ nuovi giocatori che arriveranno all’ombra del Partenio, soprattutto per la panchina.
Il nome che sta avendo più eco nelle ultime ore è quello di Dusan Sakota, ala serba in uscita da Varese: il giocatore, classe 1986, avrebbe contattato telefonicamente il play Jaka Lakovic (con il quale ha diviso l’esperienza cestistica al ‘Pana’ in Grecia) per avere dal campione sloveno ‘feedback’ sulla città e sulla squadra, segnali che – oltre alla forte stima che lo lega a Vitucci – lasciano pensare a un forte interesse del figlio di coach Dragan per i colori biancoverdi. Per il cambio della power forward si pensa inoltre a un 4/5 passaportato, versatile e atletico.

In attesa della riconferma di Daniele Cavaliero, Avellino strizza l’occhio all’ala piccola Riccardo Cortese, già in Irpinia dal 2009 al 2011 (la seconda stagione sotto la guida tecnica di Vitucci), che l’anno scorso ha bene impressionato (anche al PalaDelMauro) con la casacca di Pistoia.

La questione ad oggi più delicata riguarda, come noto, lo spot del playmaker. Lakovic, legato alla Sidigas da un altro anno di contratto, è destinato a guidare i biancoverdi in cabina di regia anche per l’anno prossimo. L’idea è quella di affiancargli un play Usa, ovvero di ripetere l’esperienza Goldwire dell’ultima parte dello scorso campionato. L’ipotesi Sundiata Gaines, play newyorkese con oltre 110 gare disputate in Nba e già visto a Cantù nel 2008, al momento non risulta percorribile: il giocatore è stato oggetto di discussione tra il suo agente e Vitucci-Nevola nel corso delle Summer League ma al momento non è stata formalizzata alcuna offerta.
La novità è che sarebbe riemerso, e in maniera forte, l’interesse per l’ala Courtney Fells, già vicinissimo alla Sidigas Avellino la scorsa estate. Il prodotto di North Carolina State è stato l’assoluto protagonista (insieme all’ex campione Ncaa Russ Smith) dei New Orleans Pelicans nella Summer League di Las Vegas con 15 punti di media e ottime percentuali al tiro in 5 gare disputate.
(@antopirolo)