Basket, Sacripanti: “Attenta Cantù, Avellino ha voglia di riscatto”

8 novembre 2013

Avellino – La Sidigas Scandone Avellino giocherà domenica pomeriggio al Pianella contro Cantù la sua seconda gara in trasferta nel giro di 7 giorni. Scuramente sarà la squadra più difficile da affrontare se è vero che tra campionato e Eurocup, la Pallacanestro Cantù in otto gare ha perso solo una volta. E contro Avellino il canturino doc Sacripanti, tecnico della formazione lombarda (già sulla panchina della JuveCaserta), ritroverà anche la sua stessa Aradori. “Contro la Sidigas ci aspetta una partita molto difficile perché loro arrivano da un brutto ko con Varese e saranno arrabbiati. Riavremo Aradori anche se non ancora al top, dovremo essere bravi a crescere senza farci toccare dalla stanchezza sia fisica che mentale – ha detto Sacripanti – Questo è un campionato in cui per la prima volta la metà dei club gioca le coppe. Un torneo di grande equilibrio, dove le squadre che troveranno prima la chimica e che avranno più voglia di andare fino in fondo potranno dire la loro. Speriamo di esserci anche noi e di dire la nostra”.