VIDEO/ Basket, “La Coppa Italia un brivido da vivere fino in fondo”. Presentate le nuove divise della Sidigas

16 febbraio 2016
scandone divisa final eight

La divisa delle Final Eight

Meno di 4 giorni alla palla due del quarto di finale di coppa Italia tra la Sidigas Scandone Avellino e la Grissin Bon Reggio Emilia, previsto venerdi 19 febbraio alle ore 18:15 e al Pala Del Mauro questa sera si è tenuta la consueta presentazione delle divise ufficiali del team biancoverde per la prestigiosa kermesse sportiva.

Sulle note di Go West degli intramontabili Pet Shop Boys, ha fatto l’ingresso in campo tutto il roster biancoverde e subito dopo c’è stata la proiezione di un video che racchiudeva le immagini più belle del percorso della Scandone fino a qui.

imageA prendere prima la parola la responsabile delle relazioni esterne Maria Picariello: “E’ un evento importante per tutta l’Irpinia, vogliamo festeggiare insieme a tutti la partecipazione ad una prestigiosa kermesse sportiva che ci vede da qualche anno a questa parte sempre presenti. La nostra speranza è che i tifosi ci accompagnino così calorosi fino a Milano. Lo sponsor Joma,purtroppo, non è presente per impegni relativi alle Final Eight”.

Dopo questa breve parentesi fanno il suo ingresso sul parquet i “modelli” Riccardo Cervi e Marques Green; con la canotta verde il primo,  con quella bianca il secondo. Le caratteristiche delle nuove divise sono la presenza delle strisce tricolori sui lati delle maglie e dei pantaloncini.

Ha preso poi la parola, il presidente Giuseppe Sampietro che così si è esposto: “Siamo orgogliosi di rappresentare Avellino in questa competizione così importante. Arriviamo a Milano con la mentalità giusta visto i recenti risultati. Il roster sta benissimo ed è perfettamente guidato da Pino Sacripanti. Faccio il mio in bocca a lupo a tutto la staff con la speranza che il weekend milanese duri più a lungo possibile.”sidigas scandone squadra

In conclusione l’intervento di coach Sacripanti: “Fa piacere la presenza di tutta questa gente. Prima di Venezia, stavamo a vedere se retrocedevamo o no. Ora la situazione è cambiata. Non eravamo scarsi prima non siamo fenomeni ora. La Coppa italia è un brivido da vivere tutta d’un fiato. Non siamo nè inferiori nè superiori a Reggio Emilia e ce l’andiamo a  giochiamo alla grande. Questa squadra nel bene o nel male rappresenta al massimo i propri tifosi e la proprietà che ci ha dato davvero tanto. Andiamo con orgoglio a farci quest’immersione di tre giorni nella pallacanestro”.