Impazza il basket mercato, ecco come cambiano le squadre

Impazza il basket mercato, ecco come cambiano le squadre

13 gennaio 2016

Gennaio è senza dubbio il mese più rovente per il basket mercato. Le società italiane sono attive più che mai per far fronte alle diverse esigenze tecniche dei propri allenatori.

Il colpo ad effetto è stato messo a segno dai campioni d’Italia di Sassari che hanno riportato nel Bel Paese l’MVP della scorsa stagione, Tony Mitchell. La guardia – ala, ex Trento, in questa stagione ha già militato tra le fila del Krasny Oktyabr ed Estudiantes per poi diventare free agent.

La Manital Torino, dopo lo spiacevole episodio che ha visto protagonista il proprio playmaker Jerome Dyson, aggredito la scorsa settimana in una discoteca del capoluogo piemontese, è corsa ai ripari tesserando il play – guardia olandese Charlon Kloof.

Cantù ha ingaggiato il playmaker croato Roko Leni Ukic, già visto a Varese ad inizio campionato per poi essere rilasciato a metà dicembre.

L’Orlandina Basket, per far fronte ad una classifica che piange, si è rinforzata acquistando l’ala grande americana Keaton Nankivill.

Reggio Emilia, per consolidare il suo primato e mantenere alto il livello tecnico – tattico del suo roster, ha ingaggiato il centro serbo classe ’86 Vladimir Golubovic mentre la Pallacanestro Varese segue con grande attenzione la guardia americana, ex Venezia, Julyan Stone.

La Sidigas Avellino, intanto, monitora con grande attenzione ciò che offre la piazza, pronta a sferrare l’attacco decisivo qualora si presenterà un’occasione importante da sfruttare.