Basket – Colpo della Scandone: tesserato lo statunitense Jason Capel

22 luglio 2006

Terzo colpo dell’Air Scandone. La società biancoverde ha ingaggiato lo statunitense Jason Capel. Saniflippo vista l’ormai imminente riammissione in serie A, sta lavorando per costruire un team che possa mantenere senza alcun problema la categoria. Nato a Fayetteville in North Carolina il 15 gennaio del 1980, è un’ala di 203 centimetri per 107 chilogrammi di peso. Ha frequentato l’high school al St. John’s di Prospect Hall (Frederick, MD) e nel 1996 viene proclamato “player of the year” delle High School americane. Nella sua stagione da senior, ha realizzato 15,6 punti, 8,6 rimbalzi e 3 assist di media, totalizzando nella sua carriera universitaria un totale di 120 gare (114 partendo in quintetto), 1.447 punti (25° cannoniere nella storia del college) e tirando i liberi con l’82,3% (per Carolina è al decimo posto nella classifica di tutti i tempi). Nominato nel secondo Team all’ All-Atlantic Coast Conference Tournament nel 2000/2001, nel 2002 è stato selezionato nell’ USBL Draft dagli Adirondak Wildcats ( 7nd, col numero #67). Nel 2002 ha giocato nella Shaw’s Pro Summer League di Boston con gli Orlando Magic, partecipando al Portsmouth Invitational Tournament. Il giocatore ha disputato, inoltre, la pre-season 2005/2006 con i Charlotte Bobcats, formazione dell’ NBA, giocando 2 gare nelle quali ha messo insieme una decina di minuti giocati, con 3,5 punti e 2,5 rimbalzi. Jason Capel può essere definito un all-round di notevole acume tattico e di gran spessore tecnico. La sua versatilità ne consente un utilizzo sia nello spot di ala piccola che in ala grande. La sua visione di gioco ne esalta il talento in situazioni di giochi a due in “pick and roll” specie in posizione frontale dove può tirare da oltre l’arco dei tre punti oppure attaccare l’uomo in palleggio. La scorsa stagione è stato uno degli artefici della salvezza del Roseto Basket, società in cui Capel si è fatto apprezzare non solo per le doti tecniche. L’ottima stagione disputata nel Lido delle Rose (15.7 punti di media gara più 7.6 rimbalzi con 18.5 di valutazione media) lo ha consacrato come uno dei pezzi pregiati dell’attuale mercato. Soddisfatto Menotti Sanfilippo:“Jason Capel era un nostro obiettivo primario per cui non posso nascondere una certa soddisfazione per aver concluso l’affare. Si tratta di un giocatore importante reduce da una grande stagione e per questo appetito da molte società anche più blasonate di noi. Fino a quando non ha firmato il contratto ho sempre temuto che potesse saltare tutto, visto che nell’affare si sono inserite società spagnole molto importanti rilanciando dal punto di vista economico. Per convincerlo ho cercato di entusiasmarlo il più possibile, il resto è stato semplice anche perché di Avellino ha avuto una buona impressione, quando è venuto a giocarci con Roseto. Sarà un leader in campo e fuori, insomma è il giusto mix di talento ed affidabilità, proprio l’identikit dei giocatori che stiamo cercando.”