Bar di giorno, bisca di notte: denunciati 8 giocatori di poker

10 dicembre 2005

San Michele di Serino – Un insospettabile bar si trasformava, di notte, in una bisca clandestina. È quanto scoperto dai Carabinieri della Compagnia di Avellino, a San Michele di Serino, anche grazie alle denunce di alcune mogli degli ‘schiavi del gioco’, esasperate dalle difficoltà economiche che erano costrette ad affrontare a causa dei mariti. Gli uomini del Capitano Nicola Mirante a seguito di accertamenti, nel corso dei quali si sono avvalsi anche di militari in borghese, di appostamenti e pedinamenti, hanno riportato alla luce la verità scoprendo che in un anonimo bar, proprio quello segnalato, era stata allestita una sala da gioco illegale. Il gioco d’azzardo, è cosa risaputa, può diventare in alcune persone una vera e propria patologia: uomini ma anche donne spinti a giocare per vivere l’emozione e l’eccitazione del rischio, che è tanto più forte quanto più alta è la posta. Acquisiti tutti gli elementi, necessari per avallare quello che inizialmente era solo un sospetto, i Carabinieri hanno nella notte fatto irruzione all’interno del locale proprio per beccare i protagonisti con le “mani nel sacco”. E così è stato… seduti attorno ad un tavolo rotondo con tanto di tappeto verde sono stati trovati a giocare a poker otto uomini, tra i 30 ed i 50 anni: al momento dell’incursione, infatti, stringevano ancora tra le mani le carte francesi. A fare da cornice al ‘prestigioso tavolo’, una lampada che illuminava solo l’area del gioco ed una grossa nuvola di fumo: sembrava una vera e propria scena tratta da “La rivincita di Natale” – la commedia italiana del 2003 con la regia di Pupi Avati dove cinque giocatori di poker (Diego Abatantuono, Alessandro Haber, Gianni Cavina, Carlo Delle Piane, George Eastman) si ritrovano alcuni anni dopo, durante la notte di Natale, per una memorabile partita. Come ha affermato il Capitano Mirante “…nonostante questo tipo di giocatore sia conscio di come funzioni il mondo del gioco d’azzardo, continua a giocare senza fermarsi, che stia vincendo o perdendo, restando privo di tutto”. I Carabinieri, dunque, hanno sequestrato le carte e la somma di circa 5mila euro. Hanno accompagnato in Caserma gli otto giocatori ed il titolare del bar-bisca: dopo l’espletamento delle procedure di rito, sono stati tutti denunciati per esercizio del gioco d’azzardo. (di Emiliana Bolino)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.