Banca di Credito Cooperativo di Avellino, partono le sottoscrizioni

22 marzo 2005

Partono le sottoscrizioni per la banca di credito cooperativo di Avellino. Dopo la costituzione del comitato, il progetto entra ora nella fase operativa. Scartata l’offerta di pubblica sottoscrizione, sarà adottata la procedura “one to one” con incontri individuali con i diretti interessati. Ogni azione varrà 100 euro ed il taglio oscillerà da un minimo di 500 ad un massimo di 50mila euro. Una volta completate le operazioni di adesione toccherà alla Banca d’Italia valutare complessivamente il progetto e rilasciare le necessarie autorizzazioni. Gli sportelli della nuova banca potrebbero aprire già a settembre.
L’istituto partirà con un capitale di 5 milioni di euro e 700 soci. L’iniziativa è coordinata dalla Service Consulting, società di consulenza rappresentata dal manager Orlando D’Andrea, bancario con lunga esperienza come direttore di filiale e responsabile territoriale della promozione finanziaria e Sergio Di Nando, già direttore di banca. Il comitato della nuova banca è presieduto da Filomena Di Benedetto, ex sindaco di Mercogliano e presidente della “Irpinia Salus” Completano la squadra il vicepresidente Angelo Amitrano, amministratore unico del gruppo Pasell, realtà industriale locale con sedi anche all’estero, il tesoriere, il professore Luciano Di Rienzo ed il commercialista Maurizio Buonanno, presidente della neonata associazione internazionale “Assochina”, che ricopre l’incarico di segretario. Tra i soci ed i sostenitori numerosi esponenti dell’imprenditoria e della politica locali e del mondo universitario campano.