Bambina in crisi respiratoria sull’A16: salvata dalla polizia stradale

Bambina in crisi respiratoria sull’A16: salvata dalla polizia stradale

23 luglio 2018

Era in viaggio lungo l’autostrada A/16 Napoli-Canosa quando ha accusato un preoccupante malessere, diventando rapidamente cianotica. Momenti di panico ieri mattina per una bambina di 2 anni che, poco dopo le 13, ha accusato un preoccupante malessere mentre si trovava in auto insieme ai suoi genitori a Monteforte Irpino.

All’altezza del Km. 37, in direzione Bari, i genitori della piccola, hanno avvistato una pattuglia della Polizia Stradale della dipendente Sottosezione di Avellino Ovest, ferma in emergenza per altro intervento operativo, chiedendo immediatamente aiuto. La bambina era cianotica ed aveva gli occhi riversi.

Gli agenti, resisi conto della estrema gravità della situazione e della consequenziale necessità di far arrivare il prima possibile la piccola in ospedale, sono ripartiti rapidamente con i dispositivi di allarme in funzione, scortando l’auto sulla quale si trovava la bambina sino al Pronto Soccorso dell’ospedale Moscati di Avellino, nel frattempo allertato telefonicamente per predisporre le operazioni di soccorso.

Giunto presso il presidio sanitario, gli agenti hanno affidato la bambina alle cure mediche che, sottoposta immediatamente a pratiche rianimatorie, si è ripresa per poi essere ricoverata presso il Reparto Pediatria
del nosocomio, sotto stretta osservazione.

La famiglia proveniva da Venezia ed era diretta in Puglia. L’iniziativa tenuta dagli agenti della Polizia Stradale ha consentito di scongiurare un tragico epilogo. Da una prima anamnesi, la piccola è risultata essere affetta da crisi respiratoria con perdita di conoscenza. L’attesa di un’ambulanza avrebbe potuto essere fatale, soprattutto se si tiene conto che l’episodio è avvenuto in un contesto particolare qual è l’autostrada.