Ballottaggio, intervista a Katya Muscetta (Libera Azione Dem.)

7 giugno 2013

Avellino – Katya Muscetta, aspirante cosngiliere comunale di Avellino per la lista ”Libera Azione Democratica” con Preziosi sindaco, ha raggranellato al primo turno 208 voti.

Lei è uno dei volti nuovi del panorama politico cittadino. Come nasce il suo coinvolgimento?
E’ la mia prima esperienza politica in assoluto e nasce dalla condivisione di alcuni temi con un gruppo di amici; da qui l’idea di mettersi in gioco costituendo una lista civica ”Libera Azione Democratica” che mantenesse un’alterità ed un’identità ben precisa, fondata su un messaggio semplice ma distintivo, pur rientrando all’interno di una scelta condivisa.
E’ stato un percorso emozionante, intenso, che mi ha permesso di conoscere una realtà finora solo osservata da lontano e di riscontrare che c’è ancora un diffuso desiderio di partecipazione e di coinvolgimento alla vita della propria comunità.

Quale è stato il vostro impegno in questa campagna per le amministrative della nostra citta?
Abbiamo immaginato di poter riproporre Avellino come una città del vivere bene dove la solidarietà sociale costituisca un tratto distintivo: una città da cui non fuggire e dove … nessuno si debba sentire escluso. Abbiamo perciò cercato di intercettare, attraverso la inclusione attiva delle associazioni, la volontà di essere presenti, al di fuori di schemi considerati ormai lontani, evidenziando la necessità di concretezza e il desiderio di dare un senso all’esperienza amministrativa. Non abbiamo illuso i cittadini con una proposta al giorno consapevoli del fatto che ogni proposta si scontrerà con le difficoltà finanziarie del Comune . Abbiamo preferito non puntare sulle illusioni ma sulla concretezza e sul possibile. La politica deve riscoprire il suo ruolo che è quello di offrire soluzioni possibili senza creare illusioni e aspettative di stampo pubblicitario che appartengono ad un modo di interpretare la politica che negli ultimi anni ha segnato il passo e che purtroppo è riaffiorato in questa campagna elettorale cittadina.

Perché il sostegno a Dino Preziosi?
Il sostegno a Dino Preziosi, è quindi sostegno alla sua capacità di essere presente sui problemi della città, alla sua concretezza, alla sua affidabilità, alla sua capacità di dialogo con tutte le realtà del tessuto sociale avellinese che, sono certa, non deluderanno il suo impegno ed il suo coraggio. La sua vittoria consentirà di vedere in campo volti nuovi, giovani donne e professionisti, che porteranno la propria esperienza professionale ed umana al servizio della città, nell’ambito di un rinnovamento progressivo vero e non di facciata, ponendo al centro della attività di governo della città non spot pubblicitari, ma soluzioni concrete alle problematiche quotidiane che di fatto caratterizzano il vivere bene di una comunità.