Ballottaggio Ariano – Gambacorta e Caso, ultimi fuochi in piazza

6 giugno 2014

Ultime ore di campagna elettorale ad Ariano Irpino. Sia Michele Caso che Domenico Gambacorta chiuderanno in piazza Plebiscito per lanciare gli ultimi appelli. Una sfida tutta in casa centrodestra. Primo a parlare sarà Domenico Gambacorta (ore 21), ex sindaco dal 2004 al 2009, l’unico che negli ultimi decenni è riuscito a governare per tutto il mandato rispetto agli altri sindaci che sono stati sfiduciati.

Si contrappone Michele Caso (ore 22), sindacalista della Uil, fratello del già consigliere comunale Enzo.

Al primo turno Gambacorta è stato votato da oltre un terzo degli elettori arianesi, mentre Caso (sostenuto da Ncd di Gino Cusano, dalla lista Orologio di Carmine Ruggiero e Manfredi D’Amato, dalla lista di Peluso e da una del sindaco) si è fermato poco sopra il 20% superando nel fotofinish Giovanni La Vita. Mentre Gambacorta in coerenza ha scelto di non apparentarsi con nessun escluso del primo turno, proseguendo e credendo nella forza della sua squadra iniziale, storia diversa per Caso che ha accettato “il soccorso” di Pd e Psi che raggranellarono un 6% con il candidato sindaco Guido Riccio. Si è sotto certi aspetti ricomposta quella “grande coalizione per un governo di rilancio” che naufragò prima delle presentazione delle liste, per i soliti personalismi e veti incrociati che ora giocoforza sono stati comunque messi da parte. Tutti gli altri candidati esclusi non si sono pronunciati, lasciando libera scelta ai propri elettori.