Baby prostitute, il giudice interroga i due clienti arrestati

Baby prostitute, il giudice interroga i due clienti arrestati

3 novembre 2017

Si è concluso il ciclo degli interrogatori nell’ambito dell’inchiesta sul giro di baby prostitute messo in piedi in un circolo di Avellino.

Davanti al gip del tribunale di Napoli, oggi sono stati ascoltati i due clienti abituali del circolo che ora sono agli arresti domiciliari con l’accusa di atti sessuali con minori.

Mentre uno dei due accusati, un imprenditore di 85 anni, ha preferito non rispondere ai giudici – come già accaduto nella giornata di ieri con il gestore del locale – l’altro imputato, un 50enne, ha replicato alle accuse mosse in aula di aver consumato rapporti sessuali con delle ragazzine minorenni.

Al termine dell’udienza preliminare, i difensori degli indagati hanno annunciato che ricorreranno al tribunale del Riesame per chiedere l’annullamento delle misure cautelari.