Azione Cattolica, Diocesi Avellino: l’importanza di presentarsi al voto il 4 dicembre

Azione Cattolica, Diocesi Avellino: l’importanza di presentarsi al voto il 4 dicembre

by 29 novembre 2016

L’Azione Cattolica diocesana, nell’approssimarsi del referendum del prossimo 4 dicembre con il quale saremo chiamati ad approvare o meno il testo della legge costituzionale, concernente le disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del Titolo V della parte II della Costituzione, intende richiamare tutti i cittadini ad un forte senso di responsabilità e partecipazione, ricordando che lo strumento referendario rappresenta una delle principali modalità con le quali si concretizza l’esercizio della sovranità popolare, sancita all’art. 1 della Costituzione della Repubblica Italiana.

Al riguardo, l’Azione Cattolica diocesana, senza entrare nel merito della dialettica in essere tra le varie forze politiche, ritiene opportuno sottolineare ancora una volta il valore essenziale della partecipazione e la necessità per ogni cittadino di presentarsi al voto con senso di responsabilità, concreti strumenti di valutazione e, soprattutto, libertà di coscienza, per tutelare e salvaguardare il valore della democrazia.

In questa direzione, nei giorni che ancora ci separano dall’appuntamento referendario, invitiamo tutti ad informarsi responsabilmente sulla legge costituzionale e sul quesito posto ai cittadini, provando a non lasciarsi condizionare dal colore “partitico” che sostiene l’una o l’altra posizione e a non finalizzare il voto, che in coscienza si vorrà esprimere, al sostegno dell’una o dell’altra parte politica.