Aversa, rapina in banca con feriti: 2 arresti

Aversa, rapina in banca con feriti: 2 arresti

22 maggio 2020

Agenti della Squadra Mobile di Caserta e del Commissariato di Aversa hanno eseguito un decreto di fermo del pm della Procura di Napoli Nord nei confronti di 2 persone ritenute gravemente indiziate dei delitti di rapina aggravata e tentato omicidio. Si tratta di due uomini, un 47enne di Melito (Napoli) e un 56enne di Aversa (Caserta).

Il provvedimento è stato adottato nell’ambito dell’indagine sulla rapina consumata lo scorso 11 maggio all’istituto di credito Bnl di Aversa, nel corso della quale sono stati feriti un agente di polizia e una guardia giurata. Secondo quanto ricostruito, quella mattina i due rapinatori, con volto coperto e armati di un’arma lunga e di una pistola, si sono presentati nell’area antistante l’ingresso dell’istituto bancario seguendo la guardia giurata; uno di loro ha bloccato il vigilante immediatamente prima che accedesse ai locali della filiale per sottrargli il plico contenente il denaro.

Ne è nata una colluttazione nel corso della quale è intervenuto un agente del Compartimento Polizia ferroviaria di Napoli, libero dal servizio, che si trovava sul posto. Quest’ultimo ha coraggiosamente affrontato il rapinatore che aveva aggredito la guardia giurata cercando di disarmarlo, ma è stato raggiunto dal secondo rapinatore che ha esploso diversi colpi d’arma da fuoco, alcuni dei quali lo hanno ferito all’inguine e agli arti inferiori.

Nella circostanza è rimasta ferita anche la guardia giurata. I rapinatori hanno sottratto alla guardia giurata il plico contenente 100mila euro e la pistola in sua dotazione e sono scappati a bordo di un’auto. Le indagini che hanno permesso l’individuazione dei due rapinatori si sono servite anche delle immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza.