Avellino/Un 40enne originario dell’Irpinia in manette per estorsione

16 giugno 2005

Castel San Giorgio – D.C., 40enne irpino, è stato raggiunto da un’ordinanza di carcerazione emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Napoli con l’accusa di estorsione. A notificare il provvedimento sono stati i Carabinieri della Stazione di Castel San Giorgio, in provincia di Salerno, diretti dal Maresciallo Antonino Gangemi, ieri mattina nella sua abitazione nel piccolo centro salernitano dove risiede da alcuni anni. D.C. ha potuto godere dei domiciliari e dovrà scontare la pena di tre anni e cinque mesi di reclusione in seguito ad una sentenza di condanna definitiva emanata dalla Corte di Appello di Napoli per estorsione ed altri reati. I fatti che lo vedono coinvolto e per i quali è stato condannato risalgono ad alcuni anni fa quando il 40enne era amministratore di una società di Vigilanza Privata in un comune dell’Alta Irpinia. L’uomo, dopo le formalità di rito, su disposizione della Magistratura, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione di Castel San Giorgio. (Emiliana Bolino)