Avellino/Tentata truffa ai danni di un anziano a Contrada Archi

7 giugno 2005

Avellino – Hanno cercato di truffare un anziano spacciandosi per funzionari dell’Intendenza di Finanza. E’ quanto accaduto nella serata in Contrada Archi. Due giovani, ben vestiti, hanno tentato di convincere l’anziano a farsi consegnare del denaro così come accordi presi con il figlio. L’uomo però si è insospettito ed ha immediatamente chiamato i figli. I due truffatori, resisi conto di essere stati smascherati, si sono dati alla fuga a bordo di una Toyota di colore nero. A distanza di pochi giorni questo è stato il terzo tentativo di truffa compiuto nella città capoluogo che, fortunatamente, non ha avuto anche stavolta buon esito per la prontezza della potenziale vittima, ovviamente un anziano “…l’esito favorevole dell’episodio di Contrada Archi costituisce un ulteriore invito agli anziani non solo a prestare la massima attenzione ogni qualvolta vengono avvicinati da sconosciuti, anche se dall’aspetto accattivante e rassicurante ma a condurre anche opera di sensibilizzazione nel senso che, nel caso che abbiamo modo di riconoscere, per strada, negli uffici postali o nei negozi qualcuno che abbia le sembianze di coloro che hanno tentato delle truffe a loro danno, contattino immediatamente il ‘113’ affinchè la Polizia ‘stringa il cerchio’ e rintracci questi individui che saranno denunciati i sensi di legge”. Insomma, gli appelli della Questura, attraverso gli organi d’informazione locali, a prestare la massima attenzione ogni volta vengono avvicinati da sconosciuti e di contattare immediatamente il “113”, stanno raccogliendo i frutti sperati. In una nota si legge “…Sembra che funzioni l’opera di sensibilizzazione che da tempo viene condotta dalla Polizia di Stato e a tal proposito un particolare ringraziamento va agli organi di stampa che hanno contribuito in maniera determinante alla diffusione dei consigli e degli appelli”. (Emiliana Bolino)