Avellino verso il voto: dal PD la proposta per il contrasto al randagismo

Avellino verso il voto: dal PD la proposta per il contrasto al randagismo

21 maggio 2019

Il candidato in seno al consiglio comunale di Avellino del Partito Democratico Salvatore Pignataro propone al candidato sindaco Luca Cipriano il progetto “Hirpus” per la lotta al randagismo attraverso sconti sulle tasse comunali a chi addotta un cane randagio.

Il tutto per abbattere i costi annuali che il comune di Avellino paga per mantenere gli animali nei canili.

Dopo il progetto “Avellino la città si …cura” in cui  sono previste diverse azioni da adottare per la sicurezza urbana, arriva una nuova proposta da parte del dottore Salvatore Pignataro, Segretario regionale dei Criminologi per l’Investigazione e la Sicurezza della Campania candidato nella lista del Partito Democratico per il comune di Avellino a sostegno del candidato Sindaco Luca Cipriano. “ Oltre alle mie proposte per il potenziamento della sicurezza urbana integrata, annunciata la scorsa settimana, credo sia opportuno rilanciare una politica animalista per l’adozione dei cani da parte della prossima amministrazione comunale. Il nostro candidato sindaco Luca Cipriano ha già annunciato di creare delle aree per lo  “sgambamento” dei cani, ma occorre anche incentivare l’adozione dei cani randagi.  Il comune e le associazioni ambientaliste possono interagire e redigere un regolamento comunale che preveda  agevolazioni sulle tasse comunali ai cittadini che intendono adottare un cane. Per loro si deve anche garantire con una card, una percentuale di sconto  per le prestazioni veterinarie  al fine di garantire e tutelare la salute degli amici a quattro zampe. Questo progetto denominato “ Hirpus ( lupo)” da un lato abbatte notevolmente il fenomeno del randagismo, dall’altro  garantisce agli animali di essere affidati a persone che realmente ne hanno cura e motivazione. Nella mia proposta al candidato sindaco Liuca Cipriano c’è anche il potenziamento per l’ufficio comunale per le adozioni dei cani che andrebbe maggiormente pubblicizzato  attarverso iniziative itineranti nelle varie aree della città.”