Avellino – Vendita alloggi popolari: Assocasa chiede lumi al Comune

22 ottobre 2011

“In riferimento alle numerose lettere raccomandate che stanno pervenendo ad assegnatari di alloggi comunali, con le quali il Comune di Avellino, nel piano di dismissione del patrimonio immobiliare, sta invitando gli assegnatari ad esercitare entro 60 giorni il diritto di prelazione, con l’avvertimento che, in caso di rinuncia a di comunicazione tardiva, l’alloggio sarà venduto a terzi, questo sindacato chiede un urgente incontro al fine di chiarire alcuni quesiti che pongo gli assegnatari degli alloggi”. Così il Cav. Elio Amodeo, segretario provinciale Assocasa – “Molti assegnatari o non sono in condizione economiche di poter acquisire (né in un’unica soluzione e né a rate) o intendono conservare (semmai perché anziani) la condizione di assegnatario (o inquilino), per cui intendono sapere, nel caso di vendita dell’alloggio a terzi, se conserveranno la condizione di assegnatario oppure quanto durerà il contratto di locazione. In proposito, vale la pena precisare che gli assegnatari hanno partecipato a un bando di concorso e hanno diritto a conservare l’assegnazione dell’alloggio, salvo ipotesi di decadenza. In attesa del sollecito riscontro, sia da parte del Comune di Avellino che di S.E. il Prefetto, sempre attento alle classi più deboli, porgo distinti saluti”.