Avellino. Usura, truffa e calunnia: 40enne davanti al giudice

Avellino. Usura, truffa e calunnia: 40enne davanti al giudice

19 novembre 2019

di AnFan – Udienza preliminare per un 40enne di Torre del Greco accusato di truffa, usura e calunnia a una 38enne di Avellino. Danilo Iacobacci, avvocato della vittima, ha evitato l’archiviazione davanti al gip, Antonio Sicuranza. Sono state disposte altre indagini. Ora il pubblico ministero Teresa Venezia ha chiesto il rinvio a giudizio. (La foto è di archivio)

Per gli inquirenti l’indagato ha fatto un prestito da 5mila euro, applicando interessi usurai. Interrogato dai carabinieri di Torre del Greco l’indagato avrebbe detto come quei soldi li aveva chiesti per gioielli e altri oggetti prezioni non pagati dalla signora. Di qui l’accusa di calunnia. Viene poi contesta una truffa. L’indagato – per l’accusa – si è fatto consegnare sei assegni da 1500 euro e uno da 1700, senza corrispondere il prestito.