Avellino – Un 32enne di Rione Aversa si toglie la vita impiccandosi

7 luglio 2005

Avellino – Un’altra tragedia si è consumata in Irpinia. Erano le 6.00 di ieri mattina quando è stato rinvenuto il cadavere di Stefano V., queste le iniziali di un 32enne di Avellino . A fare la macabra scoperta sono stati i genitori del ragazzo: si erano appena svegliati quando si sono insospettiti del fatto che il loro figlio non si fosse ancora svegliato. Si sono, dunque, portati nella camera da letto del 32enne e davanti ai loro occhi la tragedia, il giovane si era impiccato . Una scena raccapricciante. Avvolti nel dolore e nella disperazione per il gesto compiuto dal loro figlio, hanno lanciato l’S.O.S.. Immediatamente a Valle si sono portati i volontari del 118. Inutili, purtroppo, i tentativi dei soccorritori di rianimarlo. La tragedia si era già consumata. Sul posto anche gli Agenti della Questura che hanno proceduto ai rilevamenti del caso, il Pm di turno che ha disposto il sequestro della salma ed il medico legale, che ha proceduto ad un primo esame esterno sul cadavere in attesa di eseguire nella giornata di oggi l’esame autoptico. Il 32enne, era conosciuto e stimato da tutti. Era rientrato da qualche giorno in Irpinia, per trascorrere un po’ di giorni con la sua famiglia prima di partire per le vacanze, da Roma dove ricopriva la carica di manager in un centro specializzato nella risoluzione delle vertenze aziendali. Chi lo conosceva bene ha notato in lui atteggiamenti inusuali. Si era chiuso in se stesso e neppure con gli amici di sempre aveva sfogato il suo malessere. E oggi la tragedia con la quale ha posto fine alla sua esistenza. Purtroppo, la tragica morte del 32enne di Valle è il tredicesimo caso di suicidio che, dall’inizio del 2005 ad oggi, ha colpito drammaticamente la terra d’Irpinia.