Avellino-Torres con un Alfageme in più. Tifosi: sarà bolgia al Partenio

Avellino-Torres con un Alfageme in più. Tifosi: sarà bolgia al Partenio

24 aprile 2019

di Claudio De Vito – L’Avellino ha proseguito questa mattina gli allenamenti in vista del match con la Torres. Il morale è alto in casa biancoverde dove però allo stesso tempo tutte le componenti, societarie e tecniche, stanno seguendo una sorta di protocollo finalizzato a raggiungere il massimo livello di concentrazione. Guai a distrarsi proprio ora.

Lo ha sottolineato ieri il direttore sportivo Carlo Musa che insieme a tutta la Calcio Avellino è ad un passo dal coronare un inseguimento durato praticamente un girone. Il spartito non cambia ma l’occasione a 180′ dal termine si è fatta più ghiotta: Avellino condannato a vincere per la nona volta consecutiva e a sperare che il Budoni faccia la voce grossa imponendo quantomeno il pareggio al Lanusei. Aggancio o sorpasso, comunque andasse sarebbe un successo alla penultima curva del campionato.

Giovanni Bucaro potrà contare su un Alfageme in più. Smaltito il fastidio al ginocchio, il puntero ex Casertana si prepara ad affiancare nuovamente Alessandro De Vena a secco da quasi due mesi. Per il resto, l’undici difficilmente varierà alla luce delle certezze che la squadra ha acquisito grazie alla continuità di prestazioni e di risultato.

Cambierà piuttosto la cornice di pubblico al Partenio-Lombardi che in occasione dei match con Ostiamare e Budoni ha fatto registrare quasi una media di 3.500 spettatori. Il dato non è esaltante, ma sicuramente in crescita e annunciato in ulteriore aumento per l’impegno di domenica con i sardi. L’obiettivo del club è accogliere sugli spalti 5.000 tifosi sulla scia di un entusiasmo tornato ad essere contagioso.

Si dovrebbe giocare regolarmente in orario federale, alle 15, salvo richieste di anticipo alle 14.30 dell’ultim’ora provenienti da Sassari. Entro stasera comunque è attesa l’ufficialità in tal senso, dopodiché potrà scattare la prevendita con i prezzi standard (8 euro Curva Sud, 12 la Tribuna Terminio e 25 la Montevergine Centrale). Stop dunque alla vendita promozionale dei tagliandi, ma non agli inviti rivolti ai più giovani. La società infatti sta cercando di coinvolgere alcune scolaresche della provincia facendo così il paio con l’iniziativa che contro il Budoni ha visto ospiti allo stadio alcune scuole calcio.