Avellino-Ternana, la Curva Sud scalda i motori: sarà festa al Partenio

Avellino-Ternana, la Curva Sud scalda i motori: sarà festa al Partenio

3 marzo 2020

di Claudio De Vito. La Curva Sud scalpita per tornare sui gradoni del Partenio-Lombardi abbandonati per protesta in occasione dei derby con Cavese e Paganese. La schiarita societaria determinata dall’avvento di Angelo D’Agostino infatti ha di fatto archiviato lo sciopero da parte del tifo organizzato, che soltanto per motivi organizzativi e tempi ristretti non ha potuto assicurare la propria presenza a Bari.

Sarà allora la prossima gara interna con la Ternana a segnare il ritorno dello zoccolo duro della tifoseria allo stadio. Si preannuncia pertanto una grande festa domenica alle 17.30 anche alla luce del fatto che si tratterà della prima uscita del nuovo presidente tra le mura amiche. L’unico neo al momento è rappresentato dalla chiusura della Tribuna Terminio – con annesso disagio per gli abbonati – e dei settori laterali della Montevergine a causa dell’assenza delle sedute individuali.

Saranno installate in breve tempo ma è improbabile che lo siano in tempo per il match con gli umbri, considerata la necessità del collaudo da parte degli architetti della Lega Pro. Da ieri però una squadra di tecnici è al lavoro in Tribuna Montevergine per gli interventi propedeutici all’installazione dei sediolini. Attualmente la capienza è di 4.500 posti circa distribuiti tra Curva Sud, Tribuna Montevergine Centrale, Curva Nord per i disabili e Settore Ospiti.

L’Avellino era riuscito a bypassare il termine dell’1 febbraio per il restyling richiesto dalla Licenza Nazionale presentando agli organi federali le prescrizioni della Commissione di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo in merito alla riduzione di capienza. Ora però con la nuova proprietà si è dato già un forte impulso agli interventi necessari che saranno completati in modo da avere i sediolini per la gara interna del 22 marzo con il Catanzaro.