Avellino-Spezia, prove di pienone: il Partenio è già pieno a metà

Avellino-Spezia, prove di pienone: il Partenio è già pieno a metà

8 maggio 2018

di Claudio De Vito – La strada intrapresa per il sold-out è quella giusta. Verso Avellino-Spezia con le code al botteghino del Partenio-Lombardi: fatto inusuale negli ultimi anni ma che contribuisce a creare unione e compattezza in un ambiente costretto ancora una volta a tremare al tramonto della stagione regolare.

Tutti insieme allo stadio per stringersi attorno alla squadra di Claudio Foscarini che già ad Ascoli ha beneficiato del calore dei 450 del settore ospiti. Ieri pomeriggio alle 15 è scattata la prevendita a prezzi stracciati (Curva Sud a 2 euro, Terminio 5 e Montevergine Laterale 10) con i tifosi in fila già un’ora prima dell’apertura della biglietteria per accaparrarsi il tagliando.

Si è partiti già da una base di 600 biglietti venduti con la promozione del biglietto unico varata prima del match con il Cittadella. A questi vanno aggiunti i circa 1400 staccati nel primo giorno della nuova prevendita voluta da Walter Taccone. Considerando i 2800 abbonati ed una capienza massima di poco più di 10mila posti (800 dei quali riservati agli ospiti), il Partenio-Lombardi attualmente è da considerarsi gremito a metà.

 

Con questi presupposti si può ipotizzare il tutto esaurito nei settori biancoverdi già domani. La Curva Sud ha già fatto sentire la propria voce invitando tutti i tifosi che si recheranno allo stadio a portare con sé sciarpa e bandiera senza polemiche e fischi. Soltanto incitamento per i lupi attesi da novanta minuti da brivido ma con il sostegno della gente irpina sugli spalti.