Avellino, società al lavoro per la nuova fideiussione

Avellino, società al lavoro per la nuova fideiussione

13 luglio 2018

di Claudio De Vito – Con il passare delle ore va pian piano spegnendosi il fuoco del panico generato dalla momentanea esclusione dell’Avellino campionato di Serie B. La società biancoverde infatti sta lavorando per sostituire la fideiussione della discordia contestata dalla Covisoc (rilasciata dalla compagnia rumena Onix Asigurari e ritenuta non idonea) con una nuova garanzia assicurativa che sarà depositata lunedì più o meno all’ora di pranzo.

Il termine ultimo per mettersi in regola è fissato alle 19 del giorno stesso, pena l’estromissione senza appello dal torneo 2018/2019. Scenario che mette i brividi soltanto a pensarci ma, come detto, trapela ottimismo dagli ambienti societari alla luce dell’operato di queste ore. All’importo di 800mila euro per la fideiussione andrà aggiunto quello di 15mila quale tassa che sarà rimborsata in caso di accoglimento del ricorso.

La corsa contro il tempo è in pieno svolgimento, ma senza quell’affanno prospettato nella serata di ieri quando da Roma è rimbalzata la notizia della bocciatura da parte della Covisoc. Fino al verdetto federale si rimarrà col fiato sospeso. Già certa invece la causa sportiva: in caso di iscrizione la Procura Federale avvierebbe il procedimento disciplinare con l’inevitabile deferimento nei confronti dell’Avellino ed il rischio penalizzazione.