Avellino-Sicula Leonzio, le probabili formazioni

Avellino-Sicula Leonzio, le probabili formazioni

8 dicembre 2019

di Claudio De Vito. L’Avellino vuole chiudere in bellezza il 2019 casalingo contro una Sicula Leonzio determinata a riscattare il pesante 2-7 interno contro la Vibonese di una settimana fa. Lupi in fiducia grazie alle due vittorie di fila, con la zona playoff nel mirino e freschi di scossa societaria. Sarà la prima gara infatti per il neo patron Nicola Circelli che resta in attesa di una risposta da Luigi Izzo per inaugurare definitivamente il nuovo corso.

Capuano invece si aspetta dai suoi soltanto continuità nello scontro salvezza. Celjak e Laezza sono recuperati e con loro in difesa dovrebbe esserci Njie, a meno di un recupero completo in extremis di Zullo. Con il croato nelle retrovie, l’interprete della fascia destra dovrebbe essere De Marco, favorito su Petrucci provato nel ruolo in settimana. In mezzo, di conseguenza, ci andrebbe Silvestri. A Micovschi e Karic il compito di supportare Charpentier.

Bucaro invece dovrebbe confermare il 4-3-3. In avanti il tridente dovrebbe essere composto dall’altro ex di turno Bariti, Lescano e Bollino, quest’ultimo in vantaggio su Vitale. Fuori causa Ferrini, Parisi e Sinani.

Avellino-Sicula Leonzio, le probabili formazioni

Avellino (3-4-3): Tonti; Celjak, Laezza, Njie; De Marco, Silvestri, Di Paolantonio, Parisi; Micovschi, Charpentier, Karic.

A disp.: Pizzella, Abibi, Morero, Zullo, Rossetti, Albadoro, Alfageme, Carbonelli, Evangelista, Petrucci. All.: Capuano.

Indisponibili: Palmisano.

Squalificati: Illanes.

Ballottaggi: Njie-Zullo 55%-45%, De Marco-Petrucci 55%-45%.

Sicula Leonzio (4-3-3): Nordi; De Rossi, Sosa, Petta, Sabatino; Palermo, Esposito, Sicurella; Bariti, Lescano, Bollino.

A disp.: Governali, Polverino, Tafa, Cozza, Maimone, Megelaitis, Grillo, Ripa, Scardina, Vitale, Villanova. All.: Bucaro.

Indisponibili: Ferrini, Parisi, Sinani.

Squalificati: nessuno.

Ballottaggi: Bollino-Vitale 55%-45%.

Arbitro: Pashuku di Albano Laziale. Assistenti: Politi di Lecce e Pintaudi di Pesaro.