Avellino si tinge di rosa e cambia nome nel primo fumetto del regno di Amataria

Avellino si tinge di rosa e cambia nome nel primo fumetto del regno di Amataria

19 gennaio 2020

I ragazzi del collettivo artistico con sede al Casino del Principe in Corso Umberto I, hanno pubblicato sabato il primo episodio  di una striscia a fumetti ambientata sul territorio irpino. Magia, avventura e umorismo si mescolano nel racconto di Amatar, uno straniero giunto nella valle di Belaminul (anagramma di Abellinum) con l’obiettivo di riportare l’arte e i sentimenti in un mondo grigio e spento.

Monumenti e paesaggi familiari saltano subito all’occhio, mentre i personaggi si muovono in un’atmosfera straniante. Tre colori principali, bianco, nero e il rosa, che aggiunge alla classica cromaticità del fumetto quella punta di follia di chi vuole rivalutare la propria terra natale, usando l’arte laddove altri campi non sono riusciti.

I fumetti di Amataria usciranno in due versioni: la storia principale si evolverà in dieci tavole una volta al mese, mentre le altre striscie contestuali, dai toni più disimpegnati e canonici avranno pubblicazione settimanale.