Avellino rugby si pianifica il campionato

27 luglio 2014

Si è svolta venerdì pomeriggio, presso l’Hotel Airport di Bologna la quarta riunione del Consiglio Federale della FIR presieduto da Alfredo Gavazzi. Il Consiglio ha confermato le sedi di Genova e Padova per i Cariparma Test Match del 15 e 22 novembre contro Argentina e Sudafrica e conferito mandato al Presidente federale di definire la sede di Italia v Samoa dell’8 novembre, per la quale hanno manifestato interesse le Città di Ascoli, Palermo e Pescara. Il Consiglio ha deliberato le seguenti sedi di gara per gli incontri della Nazionale Femminile: Italia v Scozia, novembre 2014, test-match: Avezzano; Italia v Francia, 16 marzo, IV giornata 6 Nazioni: Badia; Italia v Galles, 22 marzo 2015, V giornata 6 Nazioni: Padova Plebiscito (organizzazione Valsugana Rugby). Resta da definire la sede di Italia v Irlanda dell’8 febbraio, turno inaugurale del 6 Nazioni Femminile, per la quale hanno manifestato interesse le Società Firenze 1931, Romagna RFC e la formazione campana dell’ Amatori Torre del Greco. Infine il Consiglio ha informato i presenti, che la Fir ha toccato il tetto annuo di ben 104mila tesserati. La decisione che interessava più da vicino la neonata franchigia dei Due Principati – che ricorderete ha visto unire le forze le società dilettantistiche dell‘Avellino Rugby ed il Salerno Rugby – era quella della composizione del girone per il prossimo Campionato Italiano di Serie C, Girone 1. Il Consiglio ha deliberato la formula per la stagione 2014/2015 che prenderà il via nel week-end del 4/5 ottobre e che determinerà 8 promozioni nella Serie B 2015/2016 e 13 passaggi nel Girone 2 della Serie C 2015/2016. La struttura del Campionato di Serie C Girone 1 prevede: Un Girone (H) a diciotto squadre suddiviso in tre Pool territoriali (6 squadre nella Pool campana, 6 nella Pool pugliese, 6 nella Pool siciliana). Una promozione in Serie B, mentre i passaggi al Girone 2 della Serie C saranno attribuiti ad ogni singolo Comitato Regionale in funzione del numero di squadre partecipanti. Girone H Pool 1: IV Circolo Benevento, RC Santa Maria Capua Vetere, Amatori Torre del Greco, Alcott Amatori Napoli, Rugby Afragola, Rugby Due Principati. Pool 2: Amatori Monopoli, Draghi Bat, Tigri Bari, Cus Foggia, Salento XV Trepuzzi, Amatori Taranto Pool 3: Nissa Rugby, Cus Catania, Aquile del Tirreno, Messina RC, Amatori Palermo, Rugby I Briganti Formula: gare di andate e ritorno tra le componenti delle singole Pool. Le prime due classificate di ogni Pool si qualificano ad una Pool Promozione, la cui prima classificata sarà promossa in Serie B. Le squadre non qualificate alla Pool Promozione disputeranno una seconda fase con le squadre della Serie C Girone 2 delle rispettive Regioni. La classifica finale determinerà le squadre che parteciperanno alla Serie C Girone 1 2015/2016. Due posti quindi per sei squadre, dieci partite da disputare con le migliori cinque squadre campane, sarà un duro banco di prova per i Due Principati, che qualora non dovessero entrare nelle prime due posizioni, disputeranno comunque una seconda fase , sempre regionale con le altre formazioni del girone 2 della serie C. Intanto giovedi scorso i due club hanno disputato il secondo allenamento, diretto anche in questa circostanza da Paolo Stanzione e Marco Muotri, una ventina le unità, equamente divise, che hanno presenziato alla sgambatura, giovedì prossimo ci sarà il terzo appuntamento. Alla fine della seduta è stato allestito anche un lauto banchetto a mo di salsicce e birre dove, atleti, allenatori e dirigenti hanno avuto l’occasione per approfondire la propria conoscenza. Sul finire della prossima settimana, con il ritorno in città del Presidente dei lupi: Antonio Roca, si terrà anche una nuova riunione, in cui si discuterà anche la scelta per la guida della conduzione tecnica, e di altri aspetti che erano stati rinviati all’ultimo raduno, anche in questo caso il tutto si svolgerà nella nuova sede degli irpini, sita in via Iannacchini, studio del nuovo vice-presidente: Agostino Somma. Nella giornata di venerdì, sempre nell’elegante studio, invece si è tenuto un inedito incontro, dove sono intervenuti il tecnico federale Giuseppe Vigliotti ed il responsabile delle Accademie Zonali di Benevento, Napoli e Catania : Gino Donatiello, per l’Avellino Rugby presenti nelle vesti di dirigenti Antonio Mernone ed Arturo Romeo, si è parlato a lungo del campo da gioco degli avellinesi, dove i due relatori hanno lasciato intendere che dalla prossima stagione, il Manganelli sarà utilizzato spesso per allenamenti delle Accademie, concentramenti e quant’altro, poi a breve sarà individuata una figura, probabile un tecnico federale casertano, che dovrà aiutare gli irpini a sensibilizzare il loro ingresso nelle scuole, insieme ad elementi possibilmente della prima squadra, che insieme al nuovo dirigente: Giuseppe Mauro dovranno collaborare con questo esponente federale. Infine nella prossima settimana, sarà organizzato un incontro con il delegato allo sport del Comune di Avellino: Giuseppe Giacobbe, a cui i due esponenti federali, illustreranno il progetto per ospitare alla fine della stagione 2014/15 nel parco di Largo Santo Spirito, le fasi provinciali e regionali dei Giochi Sportivi Studenteschi 2015.