Avellino, è già tempo di riscatto: Ignoffo valuta turnover e due punte

Avellino, è già tempo di riscatto: Ignoffo valuta turnover e due punte

23 settembre 2019

di Claudio De Vito. Non c’è tempo per riflettere sulla sconfitta maturata ieri contro il Bisceglie per l’Avellino che, dopo essersi leccato le ferite in tutta fretta, è sceso in campo questa mattina per la ripresa degli allenamenti. Per i lupi subito un’altra occasione di riscatto interna contro la Virtus Francavilla reduce dal successo di lusso ai danni del Bari.

Giovanni Ignoffo avrà poco tempo per preparare un’altra gara insidiosa nel bel mezzo del tour de force che terminerà domenica a Castellammare di Stabia contro la Cavese. Mercoledì saranno out i soliti Karic e Palmisano, mentre Fabiano Parisi ieri ha chiesto il cambio perché affaticato. Sarà decisiva la rifinitura blindata di domani pomeriggio in ottica formazione, ma sicuramente Ignoffo apporterà delle modifiche sul piano degli interpreti.

Non è da escludere anche un correttivo tattico considerata la fatica mostrata dall’Avellino nel fare la partita contro un avversario scarsamente propositivo, organizzato in difesa e che in fin dei conti ha speculato sugli errori degli avversari, su tutti quello di Abibi la cui uscita dall’area di rigore è tuttora avvolta nel mistero. Il 3-5-2, sistema di gioco adottato anche dalla Virtus Francavilla, questa volta potrebbe diventare realtà anche per spiazzare gli avversari che conoscono a memoria il 5-4-1 delle tre vittorie di fila.

In difesa capitan Morero potrebbe rifiatare lasciando il posto al suo alter ego Zullo. In corsa per una maglia da titolare ci sarebbe anche Fallou Njie, elogiato dal suo allenatore nell’ultima conferenza stampa pre-gara. Di nuovo nella mischia a centrocampo De Marco che potrebbe prendere il posto di un Rossetti in calo, mentre Micovschi potrebbe tornare a sinistra a causa delle noie muscolari accusate da Parisi. Le due punte sarebbero Albadoro e Charpentier in cerca di continuità di impiego in tandem per alimentare l’intesa.