Avellino ricorda le vittime dei bombardamenti

13 settembre 2005

La città di Avellino commemora le vittime dei bombardamenti aerei del 14 settembre 1943. Domani pomeriggio, alle ore 16, il sindaco Galasso deporrà una corona di fiori dinanzi alla lapide che, in piazza del Popolo, ricorda i tremila avellinesi che persero la vita sessantadue anni fa.
A seguire, nella chiesa cattedrale, sarà celebrata una Santa Messa officiata dal vescovo, monsignor Francesco Marino. “I bombardamenti del 14 settembre del ’43 – osserva il primo cittadino – rappresentano una ferita che per gli avellinesi non si è mai rimarginata del tutto. A distanza di anni è ancora vivo il ricordo di quell’evento che segnò inevitabilmente la vita della città e di tante sue famiglie, toccate negli affetti più cari”.