Avellino – Rapinano un’anziana, in manette due clandestini

16 giugno 2005

Avellino – Due extracomunitari, nella tarda serata di mercoledì, hanno rapinato a Viale Italia, all’altezza della Chiesa di San Ciro un’anziana. Uno scippo da professionisti. Prima di entrare in azione, infatti, i due malfattori avevano programmato nei dettagli il modus operandi. Presa di mira la pedina giusta, con destrezza sono riusciti a strapparle la borsa: all’interno vi era un portafogli contenente 40euro ed oggetti personali tra telefono cellulare, carta d’identità ed altri effetti. I due malviventi sono stati, dopo poco, bloccati ed arrestati dalla Polizia grazie ad una telefonata anonima giunta al centralino del 113 che denunciava l’atteggiamento sospetto di due giovani di colore che, con la scusa di passeggiare lungo il viale alberato, stavano verificando come con molta probabilità portare a segno qualche colpo. Immediatamente sono scattate le ricerche. Dalla Questura di Via Palatucci si sono messi in cammino due pattuglie che si sono dirette sul luogo indicato. In pochi secondi gli Agenti hanno individuato la vittima in quanto attorno a lei si era creato un cerchio di giovani alcuni dei quali stavano prestando soccorso alla 78enne. E’ stata lei ha riferire l’avvenuto furto e a fornire elementi precisi per ricostruire l’identikit dei malviventi. Indizio principale il colore della carnagione: nera. Intanto, il ragazzo che aveva chiesto l’intervento degli Agenti è riuscito a riconoscere tra i giovani soccorritori uno dei malfattori. Riferito alla Polizia, immediatamente sono scattate le manette. Il primo delinquente è stato fatto salire nella prima pattuglia mentre gli Agenti della seconda auto hanno proseguito le ricerche per incastrare il complice: il primo tratto in arresto, infatti, era stato l’autore materiale della rapina mentre a guardargli le spalle il suo complice. Dopo poco è stato individuato e fermato. La Polizia ha chiesto loro di consegnare i documenti di riconoscimento. I due hanno risposto di non esserne in possesso. Di qui l’accompagnamento in Questura. A seguito di accertamenti, i due hanno dichiarato di chiamarsi Kennedy Denis di 23 anni, nazionalità liberiana e Morris Bobby 20enne nigeriano. Da accertamenti, gli Agenti hanno acclarato che si trattava di due cittadini extracomunitari privi di permesso di soggiorno. Dopo l’espletamento delle procedure di rito sono stati associati al Carcere di Bellizzi Irpino con l’accusa di rapina. La refurtiva è stata recuperata e riconsegnata alla legittima proprietaria. (Emiliana Bolino)