Avellino nel pallone: la marea biancoverde verso il centro d’Italia

Avellino nel pallone: la marea biancoverde verso il centro d’Italia

11 maggio 2019

di Claudio De Vito – Motori accesi, fiato in gola e tanto entusiasmo. La carovana biancoverde è pronta a mettersi in marcia alla volta di Rieti dove sul palcoscenico della Lega Nazionale Dilettanti c’è una promozione da conquistare. Affamati di Serie C, carichi come molle: migliaia di tifosi sono pronti a spingere la Bucaro band.

Al “Manlio Scopigno” dovrebbero giungere in almeno cinquemila. Ufficialmente ne saranno tremila e spiccioli in tribuna “Vallesanta”, mille in curva “Fioravanti” e circa seicento in tribuna “Terminillo”, quella riservata ai sostenitori del Lanusei. Proprio così: l’assenza di restrizioni legate alla residenza ha giocato a favore di qualche centinaio di tifosi irpini.

Tanti altri raggiungeranno il centro geografico d’Italia senza biglietto in tasca nonostante l’appello della Questura locale. Una consistente parte della tifoseria avellinese giungerà dal Nord, dal Centro Italia e dall’estero. In partenza da ogni dove bus, pullmini e auto condivise grazie al tam tam sui social.

Da Avellino partiranno dodici torpedoni allestiti dal tifo organizzato guidato da Franco Iannuzzi che una volta in autostrada diventeranno venti. Il concentramento è previsto alle 8.30 al Bar Broadway, poi la tappa ravvicinata a Rione Valle per compattare la spedizione dei mille in pullman.

Saranno adeguatamente scortati dalla Digos di Avellino e da un massiccio numero di steward. Saranno duecento gli agenti complessivamente impiegati dentro e fuori lo stadio. Imponente il servizio d’ordine con rinforzi dei reparti mobili inviati ad hoc per garantire la sicurezza soprattutto in ragione del malcontento registrato in prevendita.