Avellino – Palestre cittadine: la gestione nelle mani del Comune

23 luglio 2008

Avellino – L’VIII Commissione Consiliare, Sport e Cultura ha approvato il regolamento per l’uso delle palestre scolastiche comunali. Il provvedimento, che dovrà essere presentato alla Commissione Regolamenti e approvato dal Consiglio Comunale, disciplina la gestione e l’uso delle palestre scolastiche comunali. In base a quanto stabilito, le palestre saranno gestite direttamente dal Comune tramite la Consulta dello Sport, composta da un rappresentante del Coni, da un rappresentante dell’Ufficio Scolastico Provinciale, da un delegato del sindaco del Comune di Avellino e dal Dirigente dell’Ufficio Sport. Il regolamento stabilisce che l’uso delle palestre scolastiche comunali è riservato alle attività sportive curriculari delle scuole, alle attività sportive dell’infanzia, dell’adolescenza, dei diversamente abili, della terza età e dei ragazzi disagiati e allo svolgimento dei campionati federali. Le palestre saranno aperte nei giorni feriali, dal lunedì al sabato dalle ore 18 alle ore 22,30 e nei giorni festivi, per consentire lo svolgimento dei campionati federali e delle manifestazioni agonistiche. Per l’utilizzo delle palestre si pagherà una tariffa ordinaria, mentre è stabilito l’uso gratuito per associazioni sportive che rappresentano i diversamente abili. In base al regolamento, infine, le associazioni affiliate a Federazioni Sportive o a Enti di Promozione sportiva dovranno presentare apposita domanda entro il 30 giugno di ogni anno. “L’approvazione del regolamento – sottolinea Giuseppe Giacobbe, consigliere comunale delegato allo Sport – è l’inizio dell’iter che porterà alla determinazione dei criteri per l’utilizzo delle palestre, successivamente fisseremo, attraverso un altro regolamento, i principi di assegnazione dei contributi alle associazioni e alle manifestazioni sportive che si svolgono in città”.