Avellino, operazione rilancio e tour de force: serve la settimana perfetta

Avellino, operazione rilancio e tour de force: serve la settimana perfetta

16 ottobre 2018

di Claudio De Vito – Alle 15.30 scatterà l’operazione rilancio per l’Avellino strapazzato dall’SFF Atletico nella domenica da dimenticare di Fiumicino. Nessun decollo, anzi un atterraggio fragoroso costato la vetta della classifica detenuta ora dal Lanusei prossimo avversario dei lupi al Partenio-Lombardi domenica alle 14.30. Un confronto già senza esclusione di colpi per via del botta e risposta a distanza fra i tecnici delle due squadre.

Che Archimede Graziani abbia divorziato in malo modo dalla sua precedente società non è un mistero, ma ora i rapporti sono ancora più tesi alla luce delle dichiarazioni post-Cassino dell’allenatore toscano sottolineate, francobollate e rispedite al mittente dal dirimpettaio di turno Aldo Gardini. E’ benzina sul fuoco che covava sotto la cenere. E’ sale che insaporisce una contesa già di per sé carica di significato per ovvi motivi di classifica.

Ecco perché Graziani – che il 29 ottobre salirà in cattedra a Chiavari per il corso di aggiornamento AIAC Sezione Tigullio dal tema “Metodologia di allenamento” – a partire da questo pomeriggio pretenderà la massima concentrazione dai suoi che prima di scendere in campo come al solito analizzeranno la partita al chiuso degli spogliatoi. Ci sarà tanto da correggere in settimana perché la scoppola del “Paglialunga” ha messo a nudo tutti i limiti del momento di una squadra ancora alla ricerca della giusta dimensione di gioco e di impatto sulla partita.

Alla ripresa lo staff medico dovrà valutare le condizioni fisiche di Kelvin Matute, costretto ad alzare bandiera bianca prima di scendere in campo a Fregene per il persistere dei problemi muscolari ad un flessore. Da monitorare anche Alessandro De Vena e Rocco Patrignani, quest’ultimo infortunato al ginocchio in maniera non grave. Il rientro del terzino destro di proprietà dell’Imolese dovrebbe avvenire in ogni caso a partire dalla trasferta del 24 ottobre sul campo del Flaminia, o addirittura in occasione del successivo match interno con il Sassari Latte Dolce.

L’attaccante ex Casertana invece conta di recuperare la migliore condizione nel corso della settimana dopo aver disputato quasi un tempo contro l’Atletico. In campo oggi si rivedrà anche il baby Rafal Urbanski che ha archiviato la settimana di stage con la Polonia Under 18. Per il resto tutti arruolabili in una settimana possibilmente priva di imprevisti sul piano fisico ed inevitabilmente perfetta dal punto di vista caratteriale.

Alle viste c’è il Lanusei, ma buttando l’occhio un po’ più in là all’orizzonte si intravede già il secondo turno infrasettimanale della stagione con tutte le valutazioni che porta con sé sul piano della gestione delle energie fisiche e nervose. Tre giorni dopo lo scontro al vertice infatti i biancoverdi si recheranno a Civita Castellana per sfidare il Flaminia (ore 15) e ancora domenica 28 ottobre sarà il Sassari Latte Dolce a chiudere il cerchio del tour de force inaugurando l’orario federale delle 14.30, in vigore fino al 24 marzo (32^ giornata).

Alle 21 Mixed Zone sulla Web Tv di Irpinianews.

Torna questa sera alle 21 Mixed Zone, il format di approfondimento sportivo della Web TV di Irpinianews giunto alla sua quarta stagione.

Claudio De Vito in studio con l’osservatore della Fiorentina Cristoforo Barbato per analizzare la brusca frenata del Calcio Avellino e il momento dei biancoverdi a 360 gradi anche attraverso le parole del capitano Santiago Morero. E ancora il quadro completo del girone G del campionato di Serie D, con risultati, classifica e classifica marcatori. Come al solito ampio spazio agli spunti offerti dai commenti live dei tifosi alla diretta Facebook. L’appuntamento fisso è alle 21 il martedì e il venerdì in diretta streaming su Irpinianews e Facebook sulle fanpage Irpinianews e Mixed Zone Irpinianews e nel gruppo ufficiale Mixed Zone Irpinianews. Dopo la diretta, le puntate saranno disponibili on demand su Irpinianews oltre che sui nostri canali social.