Avellino – Notte Bianca: domani la città non andrà a dormire

1 luglio 2005

Avellino – Tutto pronto per la Notte Bianca organizzata dal Comune di Avellino per domani, dalle ore 21.00 fino alle prime luci dell’alba, nel centro città. L’evento di sport e spettacolo è il primo del suo genere in Campania e s’annuncia come una novità nel programma delle iniziative estive di quest’anno.
I numeri
243 artisti coinvolti, 9 partner organizzativi, 27 siti di spettacolo, 10 federazioni sportive, 13 gruppi musicali, 4 orchestre, 6 film, 15 strade del centro città interessate da eventi e appuntamenti per la notte più lunga dell’anno. Avellino non andrà a dormire sabato 2 luglio per la seconda edizione della Notte Bianca, voluta dall’assessore al Commercio del comune capoluogo Luca Iandolo.
L’isola pedonale
Lo sforzo organizzativo è notevole. A partire dalle ore 20.00 di sabato, e fino alle prime luci dell’alba di domenica, il centro della città sarà completamente pedonalizzato per una maxi isola di sport, spettacolo, shopping e solidarietà. Già dalle ore 16.00 di domani, invece, sarà in vigore il divieto di sosta nell’intera area di spettacolo compresa nelle seguenti strade: corso Europa (da incrocio Zigarelli a via Matteotti), via Matteotti, corso Vittorio Emanuele, via De Sanctis, piazza Libertà, via Garibaldi, corso Umberto I, via Nappi, via Rifugio, piazza del Popolo, piazza Amendola, via Mancini, via Verdi, Via de Concilij, viale Italia (da corso Vittorio Emanuele e via Marconi). In via Verdi, per consentire l’allestimento del palco, il divieto di sosta e circolazione partirà alle ore 14.00.
I parcheggi
Otto le aree di parcheggio gratuito individuate in città: piazza Castello, largo Santo Spirito, Mercatone, piazza Kennedy, via Volpe, campetto S.Rita, Valle ed il piazzale del campo sportivo.
Il programma
Diversi i siti di spettacolo dislocati a partire da viale Italia, fino ai vicoli del centro storico. Sport, musica e artisti di strada i tre pilastri su cui si basa il cartellone della Notte Bianca.
Partiamo con lo sport. Il programma, realizzato in collaborazione con il Coni, prevede maratone di basket, tennis, pallavolo, esibizioni su pattini a rotelle, dimostrazioni di arti marziali, sfide di scacchi, esibizioni di ballo sportivo e balli di gruppo.
La musica, poi, è l’altra grande regina della Notte Bianca. La villa comunale ospita un palcoscenico per i gruppi locali, con una mini maratona di sei complessi tra i più conosciuti.
Si prosegue in via Verdi con tre tra le formazioni italiane giovanili più in voga del momento: Tinturia, So:ho e Torpedo. Ancora musica con la Contrabbanda di Luciano Russo e le sonorità balcaniche della Municipale balcanica e della Kosovni Odpadcki. Non mancano la musica popolare, la pizzica, le tammorre e i canti della tradizione meridionale. Gli artisti di strada faranno poi da cornice a pittori, scultori, appassionati di giochi da tavolo, attori, installazioni, proiezioni di film, artigiani italiani e stranieri che per tutta la notte animeranno le strade cittadine.
I partner
Un progetto, quello della Notte Bianca, che la città di Avellino (tra le prime in Italia con Roma, Milano e Como a sperimentare questa formula di spettacolo) ha organizzato con il prezioso contributo di enti e privati. I partner della manifestazione sono la Camera di Commercio, l’Ente per il Turismo, la Confcommercio, la Confesercenti, il Coni, l’Air, l’associazione Centrocittà, l’Ipercoop e Castellarte.
Lo shopping e solidarietà
Come annunciato, negozi aperti fino all’alba in tutta la città e grandi occasioni per il primo sabato di shopping con i saldi. Ma anche solidarietà, con la possibilità di contribuire ad una serie di adozioni a distanza in collaborazione con l’AVSI, facendo un’offerta nel gazebo di piazza Libertà.
Info
Informazioni al numero 0825.200251, oppure all’indirizzo di posta elettronica nottebianca@comune.avellino.it. Info point, dalle ore 21.00, in piazza Libertà.