Avellino – Napoli: le pagelle degli irpini. Una squadra davvero solida

20 giugno 2005

Avellino – Cecere 7,5- Strepitoso. Con un gran volo all’incorocio dei pali toglie dalla rete un gol già fatto da Sosa. Con il suo intervento spegne quel che resta del Napoli.
Ametrano 7- All’inizio sembra un poco in palla, ma dopo un quarto d’ora di studio prende le contromisure a Pià. Lotta su ogni pallone fino all’ultimo secondo. (44′ Vastola 6,5- Il rosso di Poggiormarino da il suo contributo. Inbavaglia al meglio gli avanti avversari. Si propone anche in fase offensiva.)
Moretti 7,5- Non è al top, ma riesce ad offrire lo stesso una prestazione degna del gran calciatore che è. Corre su e giù sulla corsia di sinistra, tentando più volte la conclusione. Nella prima frazione di gioco, cerca di sorprendere Gianello con una punizione a girare, ma senza avere troppa fortuna. Nella ripresa si rifà, siglando con estrema fredezza il rigore del due a zero.
Riccio 7 – Vincenzino ‘sette polmoni’ non smette mai di stupire. Il mediano di Brusciano lotta su ogni pallone. Un vero ‘Gladiatore’. Una prestazione eccezionale a coronamento di una stagione da incorniciare. Cerca di sorprendere Gianello con un gran fendente dai trenta metri, ma l’estremo difensore azzurro si è opposto con una gran parata. Un vero peccato.
D’Andrea 7- Non fa rimpiagere al centro della difesa lo squalificato Criaco. Il difensore romano con cabarbietà riesce a tenere testa a quel ‘Marcantonio’ di Sosa. Un continuo crescendo per tutti i novanta minuti.
Puleo 7,5- Dalle sue parti non si passa. Si oppone come agli sterili attacchi dei partenopei. Ennesima prova maiuscola. Ancora una volta grande dimostrazione di affetto nei confronti dei colori biancoverdi.
Vanin 7,5 – Quando la classe non è acqua. Chiamato a sostituire Ghirardello a pochi minuti dall’inizio dell’incontro il forte esterno brasiliano fa vedere in pieno il suo repertorio. Manda in bambola la retroguardia avversaria, con dribbling e giocate di alta scuola. Si procura il rigore del 2 a 0 (23 st Evacuo 6,5- Offre come sempre il suo contributo. Cerca il goal in più di un occasione, ma senza avere troppa fortuna).
Fusco 8 – Una sola parola: immenso. (47′ Leone)
Biancolino 8- Il ‘Pitone’ colpisce ancora. Il centravanti di Capodichino è il vero protagonista di questi play-off. Punisce per la seconda volta in questo campionato il Napoli. Perfetto nell’occasione del goal. Si avventa sulla palla come un falco, bruciando un immobile Giubilato.
Cinelli 7,5- Recupera una miriade di palloni, proponendosi più volte in fase offensiva. Becca un’ammonizione ingiusta, ma è bravo a mantenere la calma.
Millesi 8 – Ennesima prestazione maiuscola per Spadino. L’esterno siciliano, manda più volte in bambola Bonomi suo diretto avversario. Nella seconda frazione di gioco duetti d’autore con il compagno di fascia Moretti.
Allenatore Oddo: 7
NAPOLI: Gianello 6; Grava 5 (Abate 5,5), Accursi 6; Giubilato 5; Bonomi 4,5; Capparella 4 (Calaiò s.v.); Montesanto 5 (Consonni 5,5); Montervino 6,5; Mora 5,5; Sosa 6, Pià 6. Panchina: Renard, Romito, Gatti, Corrent. All. Reja 6
Arbitro: Marelli di Como 7