Avellino – ‘Musiche in…Belvedere’, la prima kermesse musicale irpina

8 luglio 2005

Avellino – Un buon auspicio per una rassegna musicale che si preannuncia davvero sorprendente. ‘Musiche in…Belvedere’, la kermesse patrocinata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Regione Campania, e fortemente voluta dalla associazione Caudium e dall’assessorato provinciale allo Spettacolo e alla Pubblica Istruzione, sarà il primo festival di artisti irpini. Alla conferenza stampa della nuova iniziativa targata Teatro Carlo Gesualdo, l’Assessore provinciale allo Spettacolo Luigi Mainolfi e i direttori artistici della manifestazione, i maestri Angela Picardi e Vittorio Iollo. Quattro gli appuntamenti che si incorniciano nella suggestiva piazzetta Belvedere del Teatro Gesualdo. Si parte il 10 luglio con un il gradito ritorno in Irpinia di Michele Placido. Il noto artista pugliese si esibirà in ‘Concierto de alma: tanghi, passioni e ricordi d’amore’, accompagnato dal ‘Trio Beethoven’ composto da Raffaele Bertolini (clarinetto), Silvano Maria Fusco (violoncello), Marco Schiavo (pianoforte). Sabato 16 luglio, concerto dell’orchestra ‘I solisti di Napoli’, che diretti da Susanna Pescetti proporranno le migliori colonne sonore di film intramontabili. ‘C’era una volta in America’ di Morricone, ‘La vita è bella’ di Piovani alcuni dei brani in scaletta. Martedì 19 luglio, la voce di Alessandra Krog combinata ai ‘Solisti del Teatro di San Carlo di Napoli’, infiammerà con ‘Sonate, arie e romanze del ‘700 al ‘900 napoletano’ la calda atmosfera avellinese. Da ‘Funiculì funiculà’ a ‘Se tu m’ami, se sospiri’, la nota cantante interpreterà in una sola serata il miglior repertorio partenopeo. La conclusione della rassegna sarà affidata con l’opera ‘Cavalleria rusticana’ adattata da Pietro Mascagni. Chicca per quest’ultimo evento, la partecipazione dei ‘Danzatori del Teatro San Carlo’ di Napoli. Oltre 700, tra artisti e tecnici, le anime che hanno reso possibile la realizzazione della manifestazione. “La nostra Irpinia – ha affermato l’Assessore Mainolfi – è una fucina di grandi personalità artistiche che purtroppo non vengono valorizzate al meglio. Manca soprattutto al Sud la mentalità che lo spettacolo possa essere un trampolino di lancio alle attività economiche, insomma uno strumento di industrializzazione del sapere”. Soddisfatta anche il maestro Angela Picardi, che ha illustrato le tematiche della prima edizione di ‘Musiche in…Belvedere’. “Oltre al luogo incantevole di Piazza Belvedere, saranno molteplici le sorprese che riserveremo ai nostri spettatori. Dalla partecipazione degli artisti partenopei del ‘Teatro San Carlo’ all’esibizione di importanti musicisti irpini”.