Avellino, missione Palermo: Foscarini con le novità in canna

Avellino, missione Palermo: Foscarini con le novità in canna

19 aprile 2018

di Claudio De Vito – E adesso viene il bello, ovviamente in termini di difficoltà. Il tracollo finale con il Frosinone non ha rappresentato certo il miglior viatico per l’Avellino atteso da 180′ lontano dal Partenio-Lombardi, prima a Palermo e poi a Carpi. La squadra biancoverde è l’unica di quelle in lotta per non retrocedere a dover giocare più gare in esterna che tra le mura amiche, anche se il campionato di Serie B ha dimostrato che il fattore campo conta fino ad un certo punto.

Anche perché al di là del risultato negativo maturato contro i ciociari, l’Avellino di Claudio Foscarini si è mostrato piuttosto coerente a livello di prestazione rispetto alle uscite con Perugia e Virtus Entella, se si considera che di fronte c’era la seconda forza del campionato. L’assillo del Ferguson del Piave non è certo la performance, ma la grana infortuni che lo costringerà a fare di necessità virtù anche al “Renzo Barbera”.

Non è da escludere un cambio di atteggiamento tattico nel nome della mediana a tre con Federico Moretti, ma il disegno di partenza dovrebbe essere improntato ancora al 4-4-2. La veste però dovrebbe essere diversa in attacco con un fantasista a supporto di una prima punta, ovvero Matteo Ardemagni. Per il centravanti milanese sarà la prima chance dall’inizio con il suo mentore ai tempi del Cittadella nel tentativo di porre fine al digiuno che dura ormai da oltre un girone. Alle sue spalle, con Raul Asencio tenuto inizialmente in panchina a rifiatare e Luigi Castaldo squalificato, è ballottaggio tra Leonardo Morosini e Davide Gavazzi.

Novità forzata anche nelle retrovie dove Marco Migliorini darà forfait a causa di un infortunio muscolare che si è rivelato però meno del grave del previsto. Gli esami diagnostici infatti hanno evidenziato un’infiammazione dell’adduttore sinistro, escludendo di fatto lo stiramento temuto dopo lo stop in partita martedì sera.

A caccia del posto occupato dal colosso di Peschiera del Garda ci sono Santiago Morero e Anton Kresic con l’argentino in pole. Possibile avvicendamento anche su una delle corsie esterne del centrocampo dove le quotazioni di Bryan Cabezas sono in rialzo. L’ecuadoregno ha ritrovato una forma più che accettabile e potrebbe far rifiatare Salvatore Molina oppure partecipare ad una staffetta con Armando Vajushi non ancora al top della condizione.

A Palermo non ci saranno ancora Simone Rizzato, Nicola Falasco, Soufiane Bidaoui, Simone Pecorini e Angelo D’Angelo. Gli ultimi due saranno a disposizione per la trasferta carpigiana, in vista della quale Claudio Foscarini potrà contare su Riccardo Marchizza soltanto 48 ore prima. Il difensore scuola Roma infatti sarà con l’Italia Under 20 da domenica a mercoledì per un’amichevole contro la Croazia a Manzano, provincia di Udine. Con la fascia sinistra già decimata, non è certo una buona notizia. Lo è invece il recupero di Ionut Radu, tornato in gruppo e convocabile per la spedizione siciliana.