Avellino – L’Aiga partecipa al convegno su “Le leggi razziali”

24 novembre 2010

Avellino – Domani, a partire dalle ore 17.00 presso l’Aula Magna della Scuola Secondaria di I grado “Dante Alighieri” di Avellino, l’Aiga Avellino sarà presente al dibattito sul tema“Le leggi razziali: nel segno della memoria” . L’incontro vedrà la partecipazione dell’On. Enrico Modigliani, fondatore del Progetto Memoria e Consigliere della Fondazione Centro Documentazione Ebraica. Interverranno come relatori: Prof.ssa Anna Lucia Cresciteli – Dirigente Scolastica, Avv. Walter Mauriello – Presidente sezione AIGA di Avellino, Prof.ssa Maria Carmela Grasso – Docente di Lettere. Modera la Prof.ssa Elena Maffei collaboratore del dirigente. Il convegno suggerisce una approfondita riflessione e una non superficiale conoscenza degli eventi storici. “Il 2010 è il settantaduesimo anniversario dalla promulgazione delle Leggi Razziali. Dal 1938 ad oggi è possibile analizzare una storiografia delle politiche razziali antisemite nell’Italia fascista che ha subito uno sviluppo straordinariamente rilevante nel corso di mezzo secolo. Nell’ambito della tematica delle leggi razziali, oggi, si tende ad inserire la questione delle politiche dei flussi migratori, entrambi gli aspetti vanno analizzati e compresi” ha dichiarato Massimo Passaro, delegato alle politiche sociali dell’Aiga Avellino. Sul punto, il Presidente, avv.to Walter Mauriello ha precisato: “bisognerebbe mantenere buoni ricordi storici onde evitare che il presente, ma soprattutto il futuro, sanciscano legislativamente un sistema più discriminante delle leggi razziali. La tutela del diritto non deve trascurare un principio costituzionale basilare che riguarda la pacifica convivenza tra cittadini in un sistema ordinamentale garante della parità intesa tout court”. Intanto l’Aiga si sta preparando anche al prossimo importante impegno che la vedrà protagonista, il prossimo 3 dicembre, presso la sede di Confindustria Avellino. Alle ore 9.00, presso la Sala Umberto Agnelli, si terrà l’incontro di studio “Banche, giudici e professionisti di fronte all’impresa in crisi”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.