Avellino – La Dc sfavorevole ad accordo regionale Pdl-Udc

18 aprile 2009

Avellino – La Direzione provinciale della Democrazia Cristiana di Giuseppe Pizza, in merito all’accordo siglato a livello regionale tra il Popolo delle Libertà e l’Udc, commenta: “Come hanno potuto accettare, gli organismi dirigenti nazionali e regionali del PdL – si sono chiesti Antonio D’Avanzo e Pasquale Candela, rispettivamente segretario e sottosegretario provinciale – un accordo del genere? Da mesi avevamo previsto l’esito di questo ‘tira e molla’ tra il Pdl e l’Udc di De Mita: gli opposti si attraggono, finisce sempre così”. La Dc di Avellino, dunque, conferma e sottolinea la propria posizione in vista della prossima tornata elettorale: “Saremo leali alleati del PdL, ma pronti a correre con liste proprie, orgogliosi della nostra autonomia. Meglio soli che male accompagnati. L’accordo PdL-Udc è la dimostrazione che nella politica irpina il tanto sbandierato rinnovamento è solo nelle parole e mai nei fatti. L’unica conseguenza di questo accordo, finora, è il malessere diffusosi tra i partiti-satellite del PdL: Udeur, MpA, AdC”.