Avellino, indagine aste: consulenza sul pc del bancario

Avellino, indagine aste: consulenza sul pc del bancario

19 novembre 2019

di Andrea Fantucchio – Sarà realizzata una consulenza sul telefonino e sul pc sequestrato al consulente di banca finito nell’indagine sul Nuovo Clan Partenio, relativa alle aste giudiziarie. L’uomo, come vi abbiamo raccontato ieri, è stato perquisito da finanza di Napoli e carabinieri di Avellino.

Perquisizione nata dopo le dichiarazioni di un testimone ascoltato dagli investigatori. Sotto la lente d’ingrandimento della Dda è finita una procedura relativa a un immobile messo all’asta. Uno dei tanti beni al centro dell’indagine. Il bancario, assistito dall’avvocato Alberico Villani, nei prossimi giorni potrà decidere di essere ascoltato dagli inquirenti o presentare memorie difensive.

Domani, intanto, sarà nominato il consulente che dovrà realizzare gli accertamenti sui telefoni sequestrati ai custodi giudiziari perquisiti nelle scorse settimane. I tre, difesi dagli avvocati Villani, Benedetto Vittorio De Maio e Alfonso Laudonia, hanno provato a chiarire la propria posizione. C’è chi è stato ascoltato dagli inquirenti e chi ha presentato memorie difensive.

L’indagine di Pm Simona Rossi, Henry John Woodcock e Luigi Landolfi, si focalizza ora sui rapporti con gli istituti di credito. Prestiti e investimenti che possono richiedere accertamenti investigativi. Se ne parla anche in alcune sit (escussione di testimoni) raccolte dagli investigatori.