Avellino – Incidente lavoro: Della Pia invita a far fronte comune

17 aprile 2009

Avellino – Ancora una volta l’Irpinia è costretta a registrare un incidente sul lavoro. Vittima un giovane operaio.
“Quanto accade c’indigna – ha spiegato il segretario provinciale del Prc Tony Della Pia – sopratutto oggi che a causa della crisi economica, scarseggia l’offerta, ed è più facile ricattare gli operai che, pur di lavorare accettano di operare senza copertura assicurativa e troppo spesso in mancanza delle più elementari norme di sicurezza. Il governo Berlusconi ha forti responsabilità in merito, perchè con una serie di manovre ha completamente smantellato le norme inerenti alla sicurezza e, troppo spesso, ha legittimato l’utilizzo di mano d’opera a nero considerandola una ‘risorsa importante per la crescita del prodotto interno lordo’.
Questi incidenti dimostrato che è necessario rivedere le regole d’assegnazione degli appalti sia pubblici, sia privati, escludendo e denunciando quelle imprese che praticano ribassi economicamente insostenibili per aggiudicarsi l’opera, e che subappaltano a loro volta categorie di lavoro, ‘a cottimo’, a ditte che pur di comprimere i costi utilizzano mano d’opera irregolare, senza alcuna formazione, e penalizzano gli oneri per la sicurezza, determinando tra l’altro, una dura concorrenza sleale nei confronti di chi rispetta i diritti dei lavoratori.
E’ indispensabile inoltre, incrementare il personale addetto alla vigilanza e inasprire le pene per quanti speculano e si arricchiscono sulla vita degli operai.
Noi invitiamo le istituzioni, le organizzazioni sindacali, gli organi ispettivi e previdenziali, le associazioni di categoria e gli imprenditori onesti a far fronte comune contro un fenomeno tanto odioso quanto inaccettabile per una società che ritiene d’essere civile”.