Avellino Calcio – Inchiesta sui conti va avanti: Guardia di Finanza in sede

Avellino Calcio – Inchiesta sui conti va avanti: Guardia di Finanza in sede

26 luglio 2018

di Claudio De Vito – Non c’è pace per l’Avellino impegnato nella battaglia davanti al Collegio di Garanzia del Coni per evitare di ritrovarsi fuori dal campionato di Serie B. Questa mattina la Procura della Repubblica di Avellino ha fatto scattare un blitz nella sede sociale del club biancoverde a Monteforte Irpino, dove la Guardia di Finanza avrebbe acquisito alcuni documenti riguardanti i movimenti finanziari delle ultime settimane.

Le Fiamme Gialle avrebbero agito anche a Roma presso la sede della Covisoc. Qui sarebbero stati esaminati gli incartamenti prodotti da Walter Taccone per l’iscrizione al campionato ad oggi in forte discussione nella causa sportiva davanti al Coni. Nel mezzo anche le fideiussioni attivate per ottenere il rilascio della Licenza Nazionale 2018/2019.

Controlli incrociati già previsti alla base dell’indagine coordinata dal procuratore capo Rosario Cantelmo che rientra nell’inchiesta del 30 giugno per i presunti reati tributari emersi dall’informativa trasmessa dalla Guardia di Finanza. L’ipotesi di reato sarebbe quella di falso in bilancio. Blitz anche nelle sedi delle società coinvolte nell’inchiesta.

In attesa di sviluppi, non è certo il modo migliore per affrontare la causa di martedì al Coni in un clima di contestazione generale sfociata nell’esposizione di vari striscioni, uno dei quali collocato proprio in Piazza Libertà nei pressi dell’abitazione del patron. Le indagini estese alle fideiussioni in ogni caso non intaccano la posizione dell’Avellino nella battaglia contro la Figc iniziata con il ricorso al Collegio di Garanzia del Coni.