Avellino – In Consiglio non si esclude la sorpresa Iandolo

19 dicembre 2005

Avellino – Si ritorna in aula, questa volta tra gli scranni consiliari anche la compagine Udeur con Nicola Micera, Bruno Di Nardo, Sergio Trezza, le new entry Pino De Lorenzo, Vincenzo Sbrescia. Il partito di Via De Conciliis, dunque, cavalca l’ipotesi dell’appoggio esterno, come largamente anticipato dalle colonne del nostro quotidiano. Una strategia che garantirà al partito di Clemente Mastella di essere presente alle discussioni più pregnanti della città capoluogo – fondi Pica e Puc – avendo però una parte monca: l’assessore all’Annona Luca Iandolo che rimane autosospeso fino al giorno in cui la crisi, ora congelata, non sarà risolta. Anche se ci potrebbe essere un colpo di scena che potrebbe vedere, al di là della decisione del gruppo consiliare del Campanile, l’ingresso in Giunta a sorpresa. Appare debole però la posizione di Luca Iandolo il cui destino sembra sempre più segnato. Ma si sa in politica mai dire mai. Dopo il 23 gennaio, o meglio dopo l’approvazione del Piano urbanistico comunale, dovrebbe – stando alle malelingue – consegnare il testimone, con molta probabilità all’attuale capogruppo nonché segretario cittadino di Piazza del Popolo. Il tutto solo dopo che i tasselli del riequilibrio saranno incasellati. Oggi la riunione dei capigruppo e dei consiglieri che ha visto la partecipazione di Barbaro e Spica per i Ds, Trofa per lo Sdi, Micera, De Lorenzo, Sbrescia, Trezza, Di Nardo per il partito di Via De Conciliis, Verrengia, Palumbo, Freda, Salvatore Cucciniello, Giordano, Genovese, D’Avanzo e naturalmente il sindaco Galasso. La maggioranza rappresentata da tutte le compagini si è ritrovata ‘d’amore e d’accordo’ o quasi sul modo di come procedere alla votazione dell’ordine del giorno sottoposto all’assise pubblica.
Una tre giorni che sarà l’occasione per confrontarsi sulla crisi, sul Puc e sulle prerogative del Consiglio e degli eletti, come richiesto dall’opposizione, ma soprattutto per discutere e votare le variazioni di bilancio. Per confrontarsi sul regolamento della Consulta per l’Ambiente etc. etc. Un civico consesso che si annuncia interessante specie se si dovesse assistere alla sorpresa targata Iandolo, una voce circolata ma che a dire il vero appare quanto mai remota. (di Teresa Lombardo)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.