Avellino – Hung gar Kung fu, ospite Luigi Martone

24 novembre 2010

Ad Avellino, ospite dell’associazione Tigre d’Oro, il M° Luigi Martone, uno dei massimi rappresentanti del Hung gar Kung fu, responsabile italiano della Famiglia Chiu, che ha come caposcuola mondiale Grand Master Chiu Chi Ling. Argomento dello stage è stato, lo studio dei dodici ponti Hung Gar e la loro applicazione nei combattimenti, sicuramente di notevole importanza e complessità, ma “abbordabile“ per tutti i praticanti ognuno per le proprie conoscenze e competenze. Si aggiunga poi il fatto che il Maestro Martone, che si contraddistingue per la sua infinita pazienza, oltre che per il notevole bagaglio tecnico, ha reso l’argomento più semplice e oltremodo interessante. Egli ha prima analizzato la parte teorica con le necessarie spiegazioni sull’applicazione delle forze, della direzione dei colpi e di tutti i princìpi che regolano i ponti per poi passare, con il M° Giancarlo Matarazzo a fargli da sparring partner, alle applicazioni pratiche fatto di attacchi e difesa, modi di portare le tecniche, metodologia di allenamento. Ospiti, per nulla spaesati, gli allievi della scuola di Kung fu di Salerno “Accademia di Wu Shu Gong fu Tradizionale” guidati dal Maestro Alfonso Grassi, che ha da poco inserito l’Hung gar tra gli stili di kung fu praticati. Anche loro hanno seguito le lezioni teorico-pratiche mettendoci un notevole entusiasmo tale da far pensare ad un forte interesse personale ad apprendere teorie nuove e sperimentarne le applicazioni. Alla fine comunque tutti stanchi ma soddisfatti, oltre che per quanto imparato, per il vicendevole piacere di avere conosciuto nuovi “fratelli” (per usare un termine tipico della famiglia Hung), coi quali, certamente, si avrà la possibilità di ulteriori e prolifici incontri. Raggiante il Maestro Giancarlo Matarazzo, che segue Sifu Martone ormai da oltre un decennio, per l’ottima riuscita dello stage e soprattutto per l’attiva partecipazione della scuola del Maestro Alfonso Grassi i cui allievi hanno dimostrato notevole interesse oltre ad una buona preparazione atletica, nonché per la fattiva collaborazione che si prospetta tra le due scuole Tigre d’Oro Avellino e Accademia di Wu Shu Gong fu Tradizionale di Salerno, tesa ad allargare sempre più anche in Campania, i confini della già grande famiglia dell’Hung gar che vanta praticanti in tutti i continenti e che, grazie anche alla vecchia cinematografia della Shaw Brothers prima ed al contributo odierno anche dei films con Grand Master Chiu Chi Ling è diventato uno degli stili di kung fu più conosciuti e diffusi nel mondo


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.