Avellino, Graziani punta il Trastevere e annuncia un acquisto

Avellino, Graziani punta il Trastevere e annuncia un acquisto

1 dicembre 2018

di Claudio De Vito – Un trampolino di lancio per il paradiso. L’Avellino attende il Trastevere per riappropriarsi di un patrimonio dilapidato per via di un rendimento a singhiozzo. Ora che la fase di maturazione è in atto però, ci sono tutti i presupposti per battere la capolista ed effettuare il sorpasso pur tenendo a mente che i capitolini hanno saltato l’ultimo appuntamento con il Città di Anagni.

“E’ un altro banco di prova per capire se la nostra crescita sta andando nella giusta direzione – ha affermato Archimede Graziani alla vigilia dello scontro al vertice – affrontare la prima della classe rappresenta uno stimolo maggiore per tutti. I ragazzi si stanno applicando e avvicinando ad un equilibrio tattico. E’ proprio in tal senso che domani possiamo avere risposte”.

Anche perché la condizione fisica generale del gruppo soddisfa il tecnico biancoverde che dovrà fare i conti con una sola defezione. “A parte Buono che tornerà la settimana prossima – ha spiegato – ho tutti a disposizione. E’ la prima volta che mi capita una situazione del genere da quando sono qui. Domani verranno con noi dalla Juniores Pisano e Migliaccio”. Out anche Nicolas Mithra che non ha ancora risolto il problema alla caviglia. “Di Paolantonio – ha aggiunto mister Graziani – sta crescendo e potrà tornarci utile a partita in corso”.

In mediana spazio dall’inizio al duo collaudato Matute-Gerbaudo, mentre in avanti si va verso il nuovo tandem Sforzini-Ciotola con Alessandro De Vena inizialmente in panchina. “Giocheranno tutti e tre nell’arco della partita” ha assicurato Graziani senza sbilanciarsi sulle scelte iniziali per il reparto avanzato. Filippo Capitanio e Rocco Patrignani si riapproprieranno delle rispettive posizioni in difesa davanti a Ettore Lagomarsini, che stringerà i denti dopo gli acciacchi dell’ultimo periodo.

Nel post-Trastevere sarà mercato a tutto spiano ma intanto c’è già una certezza: Adriano Esposito, difensore classe ’99 del Pro Piacenza. “Si sta integrando molto bene – ha riferito Graziani – ha sempre lavorato con la difesa a tre e ciò mi consente di sviluppare altri pensieri. E’ venuto in condizione non ottimale. Bisogna soltanto aspettare i tempi tecnici per tesserarlo. Ha esperienza in questi campionati, inutile andare a cercare cose diverse”.

Discorso opposto per Fabrizio Conci Cardozo, fantasista italo-argentino del ’98 aggregato alla truppa biancoverde mercoledì. “Lo vedremo all’opera anche la settimana prossima – ha detto Graziani – ha qualcosa di interessante ma, come tutti i sudamericani, considera la tattica un optional. Quindi va monitorato in quest’ottica”.

La probabile formazione dell’Avellino (4-4-2): Lagomarsini; Patrignani, Morero, Capitanio, Parisi; Tribuzzi, Gerbaudo, Matute, Carbonelli; Sforzini, Ciotola.

La lista dei 21 convocati per la sfida con il Trastevere:

Portieri: Lagomarsini, Longobardi (1999), Pizzella (2001).

Difensori: Capitanio, Dondoni, Morero, Nocerino (1999), Parisi (2000), Patrignani (1999).

Centrocampisti: Acampora, Carbonelli (2000), Di Paolantonio, Gerbaudo, Matute, Tribuzzi (1998).

Attaccanti: Ciotola, De Vena, Mentana (1999), Migliaccio (2001), Pisano (2001), Sforzini.