Avellino-Frosinone 0-2. Foscarini bacchetta i lupi: “Siamo stati ingenui”

Avellino-Frosinone 0-2. Foscarini bacchetta i lupi: “Siamo stati ingenui”

18 aprile 2018

E’ un Claudio Foscarini nervoso quello che analizza il primo ko della sua gestione. L’Avellino si è inchinato al killer instinct del Frosinone che ha castigato i biancoverdi sfruttando l’esperienza di chi sa quando e come colpire in una partita tutto sommato equilibrata. Ma il tecnico veneto non ci sta e bacchetta i suoi.

“Siamo stati generosi ma anche ingenui nel concedere spazi nel finale – ha spiegato Claudio Foscarini – nella parte finale della gara sapevamo delle nostra difficoltà a livello fisico, dovevamo essere più intelligenti, anziché attaccare dovevamo gestire. Ci siamo lasciati trascinare dall’andamento della partita”.

“I calciatori del Frosinone sono stati cinici – ha aggiunto rincarando la dose – noi abbiamo elementi esperti ma certe situazioni non abbiamo saputo gestirle, anzi ho dovuto richiamare qualcuno dalla panchina. Certi giocatori dovrebbero capirle da soli alcune cose. Bravi sì ma anche ingenui per una sconfitta che avremmo potuto evitare”.

Al di là del rammarico però Claudio Foscarini è soddisfatto del suo Avellino. “E’ chiaro che i risultati condizionano i giudizi – ha ammesso – ma se guardo le prestazioni sono contento, la squadra sa quello che vuole e ha un’idea di gioco. Oggi siamo partiti contratti ma poi ci siamo sciolti. Dobbiamo considerare anche i tanti infortuni che non ci danno tregua”.

se guardo prestazioni sono contento, squadra sa quello che vuole, ha un idea di gioco, oggi partiti contratti poi ci siamo sciolti, infortuni non ci danno tregua e vanno considerati