Avellino-Frosinone 0-2. De Risio rilancia: “Siamo sulla strada giusta”

Avellino-Frosinone 0-2. De Risio rilancia: “Siamo sulla strada giusta”

18 aprile 2018

Carlo De Risio è stato uno dei migliori tra le fila dell’Avellino ma non può gioire per il risultato maturato al termine dei novanta minuti con il Frosinone. La sua squadra ha tenuto fino ad una manciata di minuti dal gong, salvo poi crollare mentre stava maturando un pareggio che avrebbe pesato in classifica.

“Avremmo potuto vincerla come perderla – ha spiegato l’ex mediano del Padova – siamo andati vicini al vantaggio ma contano gli episodi che alla fine ci hanno condannato contro una grande squadra, il Frosinone è venuto fuori nel finale creando occasioni e andando a segno”.

Bravi gli avversari a crederci, ma Carlo De Risio fa mea culpa per l’atteggiamento dei minuti finali definito ingenuo dal suo allenatore Claudio Foscarini. “Ci siamo un po’ allunganti – ha ammesso – non siamo più riusciti a pressare come in precedenza. Il primo gol ci ha tagliato le gambe, il calcio è fatto di episodi: se fosse entrato il colpo di testa di Migliorini staremmo qui a parlare d’altro, di un Avellino vittorioso”.

“Ma al di là del risultato la prestazione c’è stata – ha sottolineato il centrocampista biancoverde – dobbiamo continuare così, la strada è quella giusta e a Palermo venderemo cara la pelle”. L’Avellino riparte dalla tenacia di Carlo De Risio lungo il percorso salvezza.