Avellino-Foscarini, dentro o fuori con una nuova alternativa

Avellino-Foscarini, dentro o fuori con una nuova alternativa

6 giugno 2018

di Claudio De Vito – In casa Avellino i giorni passano e non c’è ancora il nome sul quale impostare il progetto tecnico per la prossima stagione. La panchina resta vacante a quasi tre settimane dal raggiungimento della salvezza, ma nelle prossime ore Claudio Foscarini dovrà sciogliere la riserva sul suo futuro.

Come noto, il tecnico trevigiano ha presentato a Walter Taccone richieste precise di rivisitazione e potenziamento della struttura tecnica e medica in nome di un’efficienza organizzativa che ha latitato nei due mesi di esperienza biancoverde. Di mezzo c’è anche la questione societaria che resta un rebus e per la quale il patron intende aspettare fino al 15 giugno, ma la partita con l’allenatore veneto non andrà oltre questa settimana.

“Giovedì saprete tutto”. Così parlò Claudio Foscarini la settimana scorsa ad Ariano Irpino dopo che il suo presidente aveva ancorato la sua situazione al fattore societario. Un legame destinato a saltare perché di schiarite a breve termine – salvo clamorose impennate – non ne sono annunciate. Ecco perché domani, o comunque entro questa settimana, si consumerà il dentro o fuori per l’allenatore della quinta permanenza in B dei lui.

Un’altra settimana di riflessione è trascorsa tra le parti che stanno già proiettando lo sguardo oltre in caso di mancato accordo. L’Avellino punterebbe con decisione su un profilo proveniente dalla C, una sorta di nuovo Massimo Rastelli con il quale rilanciare il progetto. Il nome più caldo della lista è quello di Michele Marcolini che lascerà l’Alessandria eliminata ai playoff, ma nelle ultime ore si è fatta strada una nuova opzione.

L’idea-bis dalla categoria inferiore si chiama Mauro Zironelli, 48 anni, tecnico del Mestre traghettato in C l’anno scorso. L’ex centrocampista tra gli altri di Chievo, Verona e Venezia ha un altro anno di contratto con i veneti ed è richiesto da Pordenone e Sambenedettese, proposte che però avrebbe già declinato. Nessun contatto diretto al momento, ma Mauro Zironelli (abituato a giocare con la difesa a tre) può essere ritenuto un nuovo papabile per la panchina in caso di fumata nera con Claudio Foscarini a sua volta idea di Spezia e Virtus Entella.